Deposit
SVIZZERA
13.07.21 - 15:300

Nove anziani su dieci assumono farmaci inutili

Tanti, secondo uno studio dell'Università di Berna, i malati cronici con prescrizioni errate o eccessive.

Questi pazienti potrebbero prendere meno medicinali, senza che le loro condizioni di salute peggiorino, concludono i ricercatori.

BERNA - I pazienti anziani che soffrono di diverse malattie croniche potrebbero prendere meno farmaci senza che le loro condizioni di salute peggiorino. Quasi nove su dieci di loro ricevono infatti farmaci inutili o inappropriati.

Less is more - È quanto risulta da un progetto di ricerca europeo su circa 2'000 persone, guidato dall'Inselspital e dall'Università di Berna e pubblicato dal "British Medical Journal". Lo studio dimostra chiaramente che il numero di medicinali prescritti e la durata dei singoli trattamenti farmacologici possono essere ridotti senza peggiorare la salute del paziente.

Lo studio - Il gruppo di ricercatori ha usato un programma per identificare le prescrizioni errate o eccessive di medicinali, scoprendo così che l'86% dei malati cronici aveva ricevuto preparati inutili e potenzialmente dannosi, precisa un comunicato odierno dell'Inselspital. Di conseguenza il trattamento farmacologico ha potuto essere migliorato nel 62% dei pazienti. E in generale le dosi sono state ridotte senza un deterioramento della salute.

Più consulenza - I ricercatori bernesi non hanno tuttavia riscontrato meno ricoveri ospedalieri rispetto al gruppo di controllo. Ciò - spiega Nicolas Rodoni, capo della ricerca - si può imputare al fatto che non tutti i consigli per migliorare le cure sono stati attuati. Pertanto, i ricercatori ritengono che «una consulenza più intensa e un miglior rispetto delle raccomandazioni sui farmaci dovrebbero in definitiva portare a una riduzione dei ricoveri in ospedale».

Cinque farmaci o più - Lo studio, diretto dal dipartimento di Medicina interna generale dell'Inselspital di Berna, è stato condotto in quattro Paesi europei e ha incluso persone oltre i settant'anni che soffrivano di almeno tre malattie croniche e prendevano regolarmente cinque o più farmaci.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
9 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
12 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
13 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
14 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
14 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
16 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
17 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
17 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile