Violaine Martin / Greenpeace
SVIZZERA
12.07.21 - 10:010

Stoviglie riutilizzabili: «C'è ancora molto da fare»

Greenpeace dà le note a 14 città elvetiche e denuncia: «La Svizzera è il quarto produttore di rifiuti in Europa».

Quelle più virtuose sono Berna e Basilea (voto 5.5), mentre «nessun impegno rilevante» è stato riscontrato a Zurigo e Coira (nota 2).

BERNA - La coscienza ambientale in Svizzera per quel che riguarda gli imballaggi monouso varia molto a dipendenza della città. Le più virtuose sono Berna e Basilea, mentre fanno male Zurigo e Coira.

Greenpeace ha pubblicato oggi i risultati di un'analisi effettuata in 14 città elvetiche, nessuna delle quali in Ticino. Berna e Basilea sono state premiate con il voto 5,5, mentre con «nessun impegno rilevante» vengono etichettate Zurigo, Zugo e Coira, che ricevono la nota 2,0.

«La Svizzera è il quarto maggior produttore di rifiuti pro capite in Europa», sottolinea l'associazione ambientalista. Una gran quantità riguarda gli imballaggi monouso in plastica, un problema molto diffuso negli agglomerati urbani, anche per la grande diffusione del cibo da asporto.

Le città più virtuose hanno ottenuto molti punti per l'impegno di usare anche in grandi eventi stoviglie riutilizzabili, distribuite col pagamento di un deposito, in modo da incentivare il loro ritorno. Stesso discorso vale anche per il cibo da asporto. «Questo studio evidenzia il grande potenziale di miglioramento delle nostre città, che possono e devono rendere i sistemi usa e getta l’eccezione e le soluzioni riutilizzabili la norma», afferma Florian Kasser, esperto del concetto "Rifiuti Zero" per Greenpeace Svizzera.

Violaine Martin / Greenpeace
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 min
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
2 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
2 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
2 ore
Doppio test per l'ingresso in Svizzera: ecco cosa cambia
Da oggi è revocato l'obbligo di quarantena per chi arriva dai paesi a rischio. Ma scatta la strategia dei test
SVIZZERA
11 ore
Messi in quarantena per sbaglio
Viaggiatori che non provenivano da paesi a rischio hanno ricevuto un messaggio d'isolarsi ed evitare contatti
SVIZZERA
16 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
17 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
19 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
20 ore
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
21 ore
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile