keystone
BERNA
07.07.21 - 11:550

Emissioni CO2 in lieve calo nel 2020

L'obiettivo tuttavia non è stato raggiunto.

Il calo è legato soprattutto alla migliore efficienza energetica degli edifici, oltre all'uso di energie rinnovabili.

BERNA - Nonostante un lieve calo delle emissioni di CO2 da combustibili fossili registrato l'anno scorso, la contrazione del 31% rispetto al 1990 significa aver mancato l'obiettivo del -33% entro il 2020. Lo comunicato oggi l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), annunciando il conseguente aumento della tassa sul CO2.

L'anno scorso, tenendo conto dell'inverno mite, le emissioni da combustibili come l'olio da riscaldamento o il gas naturale sono diminuite solo leggermente. Rispetto al 2019 c'è stato un calo di circa 0,3 milioni di tonnellate di CO2 (1 punto percentuale).

Il calo è legato soprattutto alla migliore efficienza energetica degli edifici, oltre all'uso di energie rinnovabili. Non si riscontra invece alcun legame con le misure di lotta alla pandemia di coronavirus.

La tassa aumenta

Come già accennato, l'obiettivo del 33% di riduzione rispetto al 1990 è quindi stato mancato. Per questo motivo, la tassa sul CO2 aumenterà da 96 a 120 franchi per tonnellata di CO2 a partire dal primo gennaio 2022. Si tratta dell'ultimo incremento possibile nell'attuale legislazione.

La tassa aumenta infatti automaticamente quando gli obiettivi intermedi di riduzione delle emissioni non vengono raggiunti. Il balzello viene riscosso sui combustibili fossili e due terzi dei proventi vengono ridistribuiti alla popolazione e all'economia, ricorda l'UFAM. Parte dei fondi viene investito in un programma edifici e in uno per le tecnologie.

Meno emissioni da carburanti

Le emissioni di CO2 da carburanti sono dal canto loro diminuite di circa 1 milione di tonnellate, ovvero dell'8%, rispetto all'anno precedente. Ciò equivale a una diminuzione del 5% rispetto al 1990%. In questo caso, il dato annuale è fortemente influenzato dalle misure di lotta alla pandemia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La chiusura delle palestre «ha danneggiato la salute dei clienti»
Non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, secondo la federazione svizzera del settore
BASILEA
1 ora
Lite, spunta un coltello: grave un 48enne
L'aggressore è riuscito a far perdere le sue tracce
ZURIGO
3 ore
Ci sono più certificati che vaccinati e guariti messi assieme
Secondo l'Ufsp non si tratta di falsi. Ciò è possibile per quattro ragioni differenti.
ZURIGO
3 ore
Proprietario di agenzia di modelli condannato per molestie
La condanna è di tre anni, di cui uno da scontare. L'imputato sostiene che molte dichiarazioni siano false
SVIZZERA
5 ore
Lo Stato raccomanda il telelavoro, i capi impongono il ritorno in ufficio
Sono diversi i dipendenti che si interrogano sui vincoli dettati dai loro datori di lavoro.
TURGOVIA
5 ore
Mezzo pesante e bicicletta si scontrano: morto un 72enne
L'incidente è avvenuto nel pomeriggio a Kreuzlingen, la polizia cerca testimoni
ZURIGO
7 ore
Filmava bambini nudi, condannato
Ha effettuato le riprese in una struttura balneare per naturisti: un 57enne dovrà scontare 26 mesi di prigione
SVIZZERA
9 ore
A Berna nessuna manifestazione contro le misure anti-Covid
Era prevista per domani ma i promotori delle proteste e la città di Berna non hanno trovato un accordo.
BASILEA
10 ore
Fiocco rosa allo Zoo di Basilea: è nata Safiya
La piccola Safiya pesa poco più di cinque chili
SVIZZERA
11 ore
In Svizzera netto calo dei pazienti Covid in cure intense
In decisa diminuzione i pazienti affetti dal virus in terapia intensiva, che ora occupano il 26,9% dei posti letto.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile