Keystone
+2
SVIZZERA
03.07.21 - 10:020
Aggiornamento : 14:17

«Testa alta» e «grande cuore», nonostante il rammarico per l'impresa sfiorata

All'indomani della sconfitta contro la Spagna a prevalere è l'orgoglio per una Nazionale che si è spinta oltre i limiti.

Diverse le personalità che sui social hanno reso omaggio alla squadra di Petkovic. E anche la stampa, particolarmente critica all'inizio dell'Europeo, si è dovuta ricredere.

LUGANO - C'è rammarico per un autogol un po' goffo subito nei primi minuti di gioco. C'è rammarico per un cartellino rosso un po' così, che ha condizionato il resto della partita. E c'è rammarico per una serie di rigori che si poteva calciare meglio (tre errori su quattro tiri). Ma c'è anche la fierezza per aver giocato alla pari con una nazione calcisticamente di primo piano come la Spagna e per essere arrivati a un soffio da un'altra impresa.

Amazing Sommer - La Svizzera si è risvegliata con questi sentimenti contrastanti dopo la sconfitta subita dalla Nazionale ai danni della Spagna nei quarti di finale di Euro 2020, che mette fine a un percorso in cui gli uomini di Petkovic sono stati capaci di far sognare i propri tifosi. E proprio alcuni tifosi "illustri" hanno reso omaggio alla Nati attraverso i social. Roger Federer ad esempio ha ringraziato i rossocrociati per la «fantastica estate», giocando con il cognome del portiere Sommer, e non vede l'ora dei prossimi Mondiali.

Testa alta - Il presidente della Confederazione Guy Parmelin ha sottolineato i valori di «coesione, volontà e spirito di squadra condivisi da giocatori e staff». La collega nell'esecutivo federale Viola Amherd si è detta «orgogliosa della performance della Nazionale, mentre il collega Ignazio Cassis è stato protagonista di un simpatico scambio di tweet con la ministra degli esteri spagnola, Arancha González.

Cuore grande - Il «grande cuore» mostrato dalla Nazionale ieri sera fa bella mostra di sé anche sulle prime pagine dei quotidiani svizzero tedeschi. Sul Blick, è un cuore «più grande degli undici metri». La NZZ parla di «eroica battaglia contro la Spagna», il Tages Anzeiger sottoscrive ma evidenzia pure il «finale brutale», mentre la Berner Zeitung sottolinea come la Svizzera abbia mancato la semifinale «per un pelo».

Lacrime d'orgoglio - Passando in Romandia, la Tribune de Genève parla di «squadra storica fino alla fine», mentre il vallesano Le Nouvelliste si limita a un «grazie» scritto a caratteri cubitali. In Ticino, infine, anche il CdT mette l'accento sul cuore dei rossocrociati che non è bastato. La Regione punta invece sull'orgoglio che si è fatto strada dopo le lacrime. Se in Svizzera è purtroppo tempo di bilanci, in Spagna evidentemente si esulta per un Europeo che continua, come testimoniano i quotidiani sportivi Marca, Mundo Deportivo e AS.

Rivalità che non si è spenta - Qualche polemica, soprattutto sul confine franco-svizzero, la sta invece suscitando un titolo pubblicato al termine dell'incontro sul sito della testata francese L'Equipe: «La Spagna vendica la Francia». Un titolo per molti fuori luogo, addirittura premeditato, e che non renderebbe merito alla prestazione della Svizzera. Il quotidiano francese ha parzialmente corretto il tiro con l'edizione cartacea, pur mantenendo il "focus" sui Galletti, titolando: «Non come la Francia».

Insomma, con un po' più di sangue freddo (e di fortuna) oggi avremmo potuto scrivere di un'eroica Nazionale che martedì avrebbe affrontato una storica semifinale contro l'Italia. È andata diversamente e un po' di rammarico c'è. Ma il cuore è pieno d'orgoglio e la testa sì, questa volta è davvero alta.

Le prime di alcuni giornali
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Swissabroad 3 mesi fa su tio
Dove sono quelli che davano del pagliaccio a Petkovic ? Svaniti...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
29 min
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
1 ora
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
1 ora
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
2 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
3 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
3 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
GLARONA
6 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
BERNA
7 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
16 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
20 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile