Keystone
SVIZZERA
30.06.21 - 11:240

Un nuovo sistema di supporto per i militari

L'organo di mediazione indipendente seguirà i militi in caso di problemi o irregolarità.

BERNA - I militari potranno in futuro rivolgersi a un nuovo organo di mediazione indipendente in caso di problemi relativi al servizio. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale, intenzionato a completare le offerte di consulenza e assistenza esistenti.

La legge militare e il regolamento di servizio dell'esercito concedono infatti già oggi supporto per questioni mediche, spirituali, psicologiche e sociali, ricorda il governo in un comunicato. Oltre a ciò verrà ora creato un nuovo organo di mediazione, che fornirà consulenza in modo complementare e suggerirà possibili soluzioni in caso di problemi.

Esso avrà inoltre la facoltà esprimere raccomandazioni per gli organi competenti dell'esercito e dell'amministrazione militare. La necessaria modifica del Regolamento di servizio dell'esercito, approvata oggi dall'esecutivo, entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.

Rispetto all'offerta attuale, che il governo definisce comunque «in generale valida», l'idea è quella di garantire un organo indipendente, oltre che sempre pienamente disponibile anche al di fuori dei periodi in cui si svolgono concretamente i servizi militari. Con questa novità, sottolinea il Consiglio federale, i militi che si trovano in situazioni difficili o che individuano delle irregolarità avranno accesso nel modo più rapido possibile a una consulenza esterna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
1 ora
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
2 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
3 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A centinaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
ZURIGO / LUCERNA
4 ore
«Mi ha urlato che come gay dovrei essere gassato»
A pochi giorni dal voto sul “Matrimonio per tutti”, gli attacchi contro la comunità LGBTIQ si sono quintuplicati.
ZURIGO
5 ore
Anti-abortisti in strada tra favorevoli e contrari
La manifestazione è stata approvata dopo che il Municipio si era sostanzialmente opposto per evitare scontri.
VAUD
6 ore
Muore alla guida di una bitumatrice
L'uomo, un operaio francese 46enne, è precipitato in una scarpata per una ventina di metri.
FOTO
SOLETTA
7 ore
Con l'autoarticolato nella colonna delle auto, sei i feriti
È accaduto ieri pomeriggio sull'autostrada A5, vicino Luterbach.
BERNA
9 ore
"Freiheitstrychler" prendono le distanze dalle violenze
«I provocatori sono individui isolati che non appartengono al movimento» hanno dichiarato in una nota
TURGOVIA
10 ore
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile