20min/Marco Zangger
SVIZZERA
27.06.21 - 22:440

I test fai-da-te sono diventati un affare

Sono molti i fornitori che (con pubblicità anche via SMS) propongono l'abbonamento per la consegna a domicilio

Per ogni test ricevono dalla Confederazione 11 franchi e 50. La produzione costa all'origine all'incirca un franco

Test fai-da-te

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Dallo scorso aprile ogni cittadino ha diritto a cinque test fai-da-te gratuiti al mese. E da subito la richiesta è stata molto alta, anche nelle farmacie ticinesi.

In poco tempo diversi fornitori hanno esteso il servizio, proponendo un abbonamento (gratuito) per la consegna a domicilio automatica dei cinque test mensili. Un servizio che viene largamente pubblicizzato anche con SMS di massa.

Un fenomeno, questo, che per i fornitori è diventato un affare: per la spedizione di cinque test, la Confederazione versa infatti 57 franchi e 50 centesimi, come scrive oggi la SonntagsZeitung, sulla base di un giustificativo di una cassa malati. Per ogni singolo test, il fornitore riceve quindi 11 franchi e 50. La produzione costa all'incirca un franco.

Dalla produzione al cliente - Il domenicale ha ricostruito la catena di fornitura, partendo dal produttore sudcoreano SD Biosensor da cui Roche acquista i test per due franchi l'uno. Poi questi vengono rivenduti a 5,50. E alla fine farmacie e fornitori online ricevono 11,50. E la SonntagsZeitung ricorda che la Confederazione ha messo a disposizione della strategia di test ben due miliardi di franchi.

Nel frattempo, però, i test non sono più gratuiti per le persone vaccinate o guarite dal Covid. Ed ecco che molti cittadini vorrebbero immediatamente interrompere l'abbonamento che avevano sottoscritto per la fornitura a domicilio. Una disdetta che può però richiedere del tempo: l'abbonamento può infatti essere interrotto appena per la fine di agosto, «per questioni logistiche» secondo i fornitori. Uno di loro, interpellato dal domenicale, sostiene però che non si tratta di un'operazione di lucro: «Proponiamo un servizio nell'interesse della sanità pubblica che sinora la Confederazione non ha offerto».

L'adeguamento - Per quanto riguarda il rimborso dei test, le tariffe stanno per cambiare, come deciso dalla Confederazione: a partire dal prossimo 1. luglio per i test venduti in farmacia potranno essere fatturati al massimo dieci franchi e nove per quelli consegnati a domicilio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
18 min
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
23 min
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
SVIZZERA/GERMANIA
1 ora
La Svizzera è nella black-list tedesca
La decisione di Berlino: quarantena di dieci giorni per i non vaccinati in arrivo dalla Confederazione
SVIZZERA
1 ora
Vaccinazione anti-Covid gratuita anche nel 2022, frontalieri compresi
Il Consiglio federale ha stabilito che le spese continueranno a essere assunte dall'assicurazione sanitaria obbligatoria
SVIZZERA
2 ore
L'obbligo di quarantena mette in ginocchio il turismo
L'appello del direttore dell'aeroporto di Zurigo: «Il Consiglio federale deve aggiustare rapidamente il tiro»
VALLESE
3 ore
Vuoi un vigneto in Vallese? Basta un franco
L'uva non è più redditizia e i coltivatori se ne disfano a prezzi simbolici
BASILEA
5 ore
Bus contro un muro, 9 feriti
La neve ieri pomeriggio a Basilea ha causato un grave incidente
SVIZZERA
16 ore
Cosa ci dirà questa volta Berset?
Il Consiglio federale è pronto a comunicare le nuove misure anti-Covid. Ecco alcune anticipazioni
GINEVRA
17 ore
Omicron nel campus, duemila in quarantena
Due contagi nella Scuola internazionale di Ginevra hanno fatto scattare massicce misure di contenimento
SVIZZERA
17 ore
«Introdurre una tassa per i non vaccinati»
Lo ha proposto Sanija Ameti, co-presidente del movimento Operation Libero
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile