Ti-Press (immagine illustrativa)
VALLESE
24.06.21 - 18:360

Il Vallese mette al bando i proiettili di piombo

Il Cantone dà l'ultimatum ai propri cacciatori: «Cinque anni per cambiare l'attrezzatura».

L'avvelenamento da piombo è una delle principali cause di decesso per i rapaci.

SION - l Vallese vieta l'uso di proiettili di piombo per la caccia. I cacciatori hanno cinque anni per rinnovare la loro attrezzatura: lo ha comunicato oggi il Cantone. L'avvelenamento da piombo è una delle cause più comuni di morte nei rapaci.

I proiettili di piombo lasciano frammenti di metallo nelle viscere degli animali uccisi dai cacciatori. Questo è un cocktail nocivo per i rapaci come le aquile reali che ingeriscono la carne e i frammenti di metallo altamente tossico, ha detto oggi a Keystone-ATS Nicolas Bourquin, capo del servizio vallesano della caccia, della pesca e della fauna.

Grazie al progresso tecnico, i cacciatori possono ora utilizzare altre munizioni che sono altrettanto precise e potenti dei proiettili di piombo. "Il Vallese è il secondo cantone dopo i Grigioni a vietare queste munizioni, che sono ancora utilizzate a livello svizzero", ha spiegato Bourquin.

I cacciatori hanno tempo fino al 2025 per passare a munizioni senza piombo, indica il Cantone. I proiettili di piombo, invece, saranno banditi dall'arsenale dei guardiacaccia già dal primo gennaio 2022.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
SVIZZERA
11 ore
«Il contact tracing è nel caos»
Col calo delle temperature, i contagi tornano ad aumentare. Ora è fondamentale individuare i luoghi di contagio
GINEVRA
15 ore
Tagli all'aeroporto di Ginevra
Salta una ventina di posti di lavoro a causa delle difficoltà finanziarie dovute alla pandemia
SVIZZERA
16 ore
La pandemia fa salire i prezzi dei ristoranti
Prima i lockdown, poi il certificato Covid: in Svizzera il calo del fatturato si fa sentire sul costo di un pasto fuori
ZURIGO
17 ore
Irruzione al raduno di bolidi
La polizia ha controllato 160 auto di grossa cilindrata a Dübendorf questa notte, 12 persone denunciate
ZURIGO
19 ore
Due accoltellamenti, fermati otto giovani
È il bilancio di due episodi avvenuti sabato sera nel Canton Zurigo
TURGOVIA
21 ore
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
21 ore
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
21 ore
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
21 ore
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile