keystone
SVIZZERA
24.06.21 - 17:090
Aggiornamento : 18:32

«Ci aspettiamo una nuova ondata tra i non vaccinati»

Berset dopo l'incontro con i direttori cantonali della sanità: «La situazione è da tenere sotto controllo»

Le autorità sanitarie monitorano la variante Delta. E prevedono un autunno di infezioni «ma non paragonabile a quello scorso» con un ritorno anche dell'influenza normale

BERNA - Pronti per una nuova ondata "no Vax". Oggi il ministro della Salute Alain Berset ha incontrato la Conferenza dei direttori cantonali della sanità, al termine della quale si è tenuta una conferenza stampa congiunta. Da Berna arriva un'allerta - non certo la prima - sul pericolo di una copertura vaccinale insufficiente. 

A preoccupare Berset e Lukas Engelberger, presidente della Conferenza, sono in particolare i "no Vax" o comunque coloro che nel corso dell'estate non dovessero sottoporsi alla vaccinazione. Berset si è detto «soddisfatto della collaborazione con i Cantoni» come anche dei progressi della campagna vaccinale. «Tuttavia occorre mantenere alta la guardia» ha dichiarato. «In futuro tutti entreremo in contatto con il virus, o attraverso il vaccino o per contagio». 

Tra le due opzioni, per la Confederazione è ovviamente preferibile la prima. «In autunno ci aspettiamo una nuova ondata tra le persone non vaccinate. È inoltre probabile anche un'ondata di influenza normale, che è stata annullata lo scorso autunno a causa delle misure anti-Covid» ha affermato Berset. 

«Le misure di protezione dovranno ancora essere osservate» ha aggiunto Engelberger «perché non tutte le persone vogliono essere vaccinate». Attualmente, gli sforzi delle autorità sanitarie sono concentrati sullo studio della variante Delta. «Come sappiamo è più contagiosa, ma i vaccini stanno comportandosi vene e non dovremmo avere un'ondata paragonabile a quella dello scorso autunno» ha dichiarato.

Articolo in aggiornamento...

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CAMPAGNA
1 ora
Minacciato di morte perché voleva offrire il caffè ai vaccinati
Il titolare di un ristorante aveva pensato di fare un regalo alla clientela immunizzata.
ZURIGO
2 ore
Canoista disperso nella Limmat: «L'abbiamo visto andare a fondo»
È entrato in acqua malgrado il divieto di navigazione e di balneazione. Lanciata una vasta ricerca.
SAN GALLO
4 ore
Ordigno inesplosa sulle rive del Sitter, era lì da cent'anni
La granata è stata rimossa oggi dagli specialisti dell'esercito. Proviene da un pezzo d'artiglieria svizzera.
SVIZZERA
5 ore
La grandine presenta la "fattura" più pesante
Temporali e inondazioni. Tra giugno e luglio il maltempo si è fatto sentire in tutta la Svizzera.
SVIZZERA
6 ore
Effetti avversi dopo il vaccino: le ultime cifre
I casi classificati come seri da SwissMedic sono 1537, ovvero il 35.6% del totale.
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera 791 casi in un giorno
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati anche due decessi e 13 ricoveri.
BERNA
9 ore
Usare il fiume per raffreddare la città? Berna ci sta pensando
Al posto dei climatizzatori convenzionali, l'idea è di prelevare l'acqua dall'Aare e sfruttare la sua energia.
BERNA
11 ore
Vuole donare 50 franchi per le vittime dell'alluvione, la Posta gliene chiede 20 di commissioni
Il sovrapprezzo giudicato troppo alto ha fatto desistere l'85enne dal compiere il gesto generoso.
BERNA
22 ore
Nuovi temporali, nuova allerta
Precipitazioni attese a partire da sabato. Possibili nuovi temporali in vista
LUCERNA
22 ore
Impennata di malattie gastrointestinali
Il canton Lucerna sta cercando di chiarire le cause del problema.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile