Depositphotos (AllaSerebrina)
I redditi illegali sulle pigioni devono essere controllati periodicamente: lo chiede l'Associazione Svizzera Inquilini.
SVIZZERA
19.06.21 - 13:500

«I redditi illegali sulle pigioni devono essere controllati periodicamente»

La proposta di un obbligo di revisione periodico è stata accolta positivamente dall'ASI

BERNA - L'Associazione Svizzera Inquilini (ASI) accoglie con favore la presentazione in Parlamento di una proposta che vuole introdurre un obbligo periodico di revisione del reddito locativo per i coloro che locano tre o più abitazioni.

La proposta è stata depositata contemporaneamente al Consiglio nazionale e al Consiglio degli Stati da Jacqueline Badran, membro di comitato, e Carlo Sommaruga, presidente dell’ASI. Essa dovrebbe garantire per il futuro che siano evitati rendimenti eccessivi attraverso pigioni abusive. «Per i locatori che locano tre o più abitazioni, va introdotto un obbligo di verifica periodica al fine di controllare i redditi realizzati», afferma Sommaruga. «Il concetto di obbligo di verifica periodica è noto nella verifica periodica dell’AVS e nella verifica dell’IVA e corrisponde a una procedura universalmente riconosciuta e non burocratica. I controlli possono essere effettuati dall'Ufficio federale degli alloggi (analogamente alla revisione dell'IVA effettuata dall'Amministrazione federale delle contribuzioni)».

Il diritto di locazione consente ai proprietari di ottenere un reddito limitato sulla pigione. Però, afferma l'ASI, i redditi di molti locatori sono spesso notevolmente superiori a quelli consentiti. «Questo è illegale, ma finora è stato difficilmente controllato e questo ogni anno priva le economie domestiche degli inquilini di miliardi di franchi». Sommaruga prosegue: «Ogni anno in Svizzera alle economie domestiche degli inquilini vengono sottratti miliardi di franchi. Ciò riduce enormemente il budget familiare e il potere d'acquisto degli inquilini. Non siamo più disposti a guardare come molti padroni di casa si arricchiscono illecitamente senza subire conseguenze».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
2 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
2 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
2 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
4 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
5 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
5 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
8 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
SVIZZERA
9 ore
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
9 ore
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile