tipress
VAUD
08.06.21 - 17:500

Attivisti per il clima, impronte e profili DNA da distruggere

Per il Tribunale federale queste misure di identificazione sono eccessive.

Nel 2019 avevano organizzato il blocco di una banca nella città renana. La procura aveva quindi aperto un'indagine effettuando rilievi accurati.

LOSANNA - Il profilo del DNA e le impronte digitali di tre attivisti per il clima devono essere distrutti. Il Tribunale federale (TF) considera eccessive queste misure d'identificazione ordinate dalla procura di Basilea Città dopo un'azione nel 2019.

L'8 luglio 2019, alcuni attivisti avevano organizzato il blocco di una banca nella città renana, in occasione dei "Climate Action Days". Intorno all'edificio erano stati scritti slogan con il carbone, telecamere di sorveglianza erano state coperte e ingressi bloccati.

La procura di Basilea Città ha quindi aperto un'indagine contro tre persone con il sospetto di coazione, sommossa, violazione di domicilio, danneggiamento e ostacolo all'azione della polizia. In questa occasione sono stati prelevati i loro profili del DNA e le loro impronte digitali.

La corte d'appello cantonale ha approvato il rilevamento delle impronte digitali delle tre persone interessate ma ha ordinato la distruzione dei profili di due di loro. I tre individui e il pubblico ministero hanno fatto ricorso al TF.

In tre sentenze la prima Corte di diritto pubblico ammette i ricorsi degli attivisti e respinge quelli della procura. Ritiene che i profili e le impronte digitali non siano necessari per chiarire i reati in questione: non è contestato che i ricorrenti abbiano partecipato all'azione dell'8 luglio 2019 e nessuna traccia di DNA è stata trovata sugli oggetti danneggiati.

Per quanto riguarda l'elucidazione di altri reati commessi in passato o in futuro, la procura non dispone di prove concrete relative ad atti che presentano un minimo di gravità. Il TF ha quindi stabilito che le misure ordinate sono sproporzionate rispetto a tutte le circostanze.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
35 min
«Volevano uccidermi perché non ho messo una canzone»
Tredici giovani ne hanno aggredito un altro per futili motivi durante la festa del digiuno ginevrino.
SVIZZERA
35 min
La fine della pandemia? «La prossima primavera»
Gli esperti si dicono d'accordo sul fatto che la stagione invernale sarà difficile. Dipende tutto dalle vaccinazioni
SVIZZERA
7 ore
Ingresso in Svizzera solo con test (o certificato)?
Ecco cosa potrebbe decidere il Consiglio federale nella sua seduta di domani
SVIZZERA
8 ore
Aumentano i vaccinati "riluttanti"
Nei Cantoni rurali il tasso di vaccinazione è più basso. Ma sembra che l'obbligo del pass nei bar stia cambiando le cose
BERNA
9 ore
No Pass: migliaia in piazza a Berna e Bienne
Ancora manifestazioni questa sera contro le nuove misure introdotte dal Consiglio Federale
SVIZZERA
13 ore
La terza dose sotto la lente di Swissmedic
L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici sta valutando i dati clinici, «in termini di sicurezza ed efficacia»
ARGOVIA
14 ore
La 26enne ha ucciso il fratello, poi si è tolta la vita
La Polizia cantonale ha fornito nuovi dettagli sui due corpi trovati martedì mattina a Frick.
SVIZZERA
15 ore
Siamo il paese più caro d'Europa
Il nostro costo della vita è del 51% superiore a quello della Germania.
SVIZZERA
16 ore
I test potrebbero rimanere gratuiti
Il maggior partito svizzero lancia una mozione volta a mantenere il costo dei test a carico dello Stato.
SVIZZERA
16 ore
Nessun decesso nelle ultime ventiquattro ore
Altre 61 persone hanno dovuto ricorrere a un ricovero. Le cure intense accolgono ora il 30,9% di pazienti Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile