Keystone
Il professore Jan-Egbert Sturm.
SVIZZERA
06.06.21 - 09:540
Aggiornamento : 12:08

«L'imposta minima? Non è una buona notizia per la Svizzera»

Secondo due economisti il balzello sostenuto dal G7 potrebbe mettere sotto pressione diversi cantoni elvetici.

Jan-Egbert Sturm del Politecnico di Zurigo: «Diminuirà la concorrenza fiscale tra Cantoni». Christoph Schaltegger, professore di economia all'Università di Lucerna e di San Gallo: «In Svizzera centrale dovranno aumentare le imposte».

BERNA - Il sostegno dei ministri delle finanze del G7 a una tassa minima globale del 15% per le grandi imprese non è una buona notizia per la Svizzera, secondo due economisti intervistati dai media. Alcuni cantoni saranno sotto pressione.

«I paradisi fiscali, spesso Stati molto piccoli, soffriranno», ha detto Jan-Egbert Sturm, professore di economia al Politecnico federale di Zurigo, in un'intervista pubblicata oggi dalla SonntagsZeitung. Questi paesi dovranno trovare una soluzione per rimanere attrattivi. Anche la Svizzera dovrà adeguarsi a questa decisione, ha aggiunto.

L'economista prevede una maggiore armonizzazione fiscale in Svizzera se entrerà in vigore la tassa minima globale. «La concorrenza fiscale tra i cantoni sarà ridotta. Alcuni settori economici potrebbero migrare, specialmente il settore delle materie prime, che può condurre i suoi affari ovunque». Tuttavia, Sturm non vede gravi conseguenze per la Svizzera. Per un imprenditore, spiega, la pressione fiscale è solo uno dei tanti criteri che determinano la scelta di un investimento e di una località.

Christoph Schaltegger, professore di economia all'Università di Lucerna e di San Gallo, vede anche «un certo rischio» per i cantoni meglio posizionati fiscalmente, in particolare quelli della Svizzera centrale. Dovranno forse alzare le imposte, ha detto intervistato sabato sera al telegiornale della SRF

Il professore non crede che le grandi società commerciali pagheranno più tasse sui loro profitti con un'aliquota fiscale minima globale. «Alla fine, avremo probabilmente un sistema fiscale diverso, aliquote fiscali più alte, ma una base imponibile meno compatta». La pressione politica, ha detto, indurrà molte aziende a cercare di approfittare di nuove regole di ammortamento o di statuti fiscali speciali.

Le potenze del G7 hanno raggiunto sabato a Londra un accordo storico su una tassa armonizzata di almeno il 15% per le grandi imprese. Si sono anche impegnati a tassare le multinazionali dove fanno i loro profitti, non solo dove hanno la sede, spesso in paesi con basse aliquote fiscali. Il Dipartimento federale delle finanze (DFF) ha detto di aver preso nota di questa attesa dichiarazione d'intenti del G7. Per la Svizzera, la cosa più importante è avere una serie di condizioni quadro competitive. «La Svizzera prenderà in ogni caso le misure necessarie per rimanere una piazza economica molto attraente», scrive in una presa di posizione. In aprile, il Consiglio federale aveva detto di non vedere grandi inconvenienti per la Svizzera e ha sottolineato che un'aliquota fiscale minima globale dovrebbe tenere conto delle alte tasse ambientali pagate dalle aziende.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
La chiusura delle palestre «ha danneggiato la salute dei clienti»
Non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, secondo la federazione svizzera del settore
BASILEA
2 ore
Lite, spunta un coltello: grave un 48enne
L'aggressore è riuscito a far perdere le sue tracce
ZURIGO
4 ore
Ci sono più certificati che vaccinati e guariti messi assieme
Secondo l'Ufsp non si tratta di falsi. Ciò è possibile per quattro ragioni differenti.
ZURIGO
4 ore
Proprietario di agenzia di modelli condannato per molestie
La condanna è di tre anni, di cui uno da scontare. L'imputato sostiene che molte dichiarazioni siano false
SVIZZERA
6 ore
Lo Stato raccomanda il telelavoro, i capi impongono il ritorno in ufficio
Sono diversi i dipendenti che si interrogano sui vincoli dettati dai loro datori di lavoro.
TURGOVIA
6 ore
Mezzo pesante e bicicletta si scontrano: morto un 72enne
L'incidente è avvenuto nel pomeriggio a Kreuzlingen, la polizia cerca testimoni
ZURIGO
8 ore
Filmava bambini nudi, condannato
Ha effettuato le riprese in una struttura balneare per naturisti: un 57enne dovrà scontare 26 mesi di prigione
SVIZZERA
9 ore
A Berna nessuna manifestazione contro le misure anti-Covid
Era prevista per domani ma i promotori delle proteste e la città di Berna non hanno trovato un accordo.
BASILEA
11 ore
Fiocco rosa allo Zoo di Basilea: è nata Safiya
La piccola Safiya pesa poco più di cinque chili
SVIZZERA
12 ore
In Svizzera netto calo dei pazienti Covid in cure intense
In decisa diminuzione i pazienti affetti dal virus in terapia intensiva, che ora occupano il 26,9% dei posti letto.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile