Tamedia
SVIZZERA
06.06.21 - 14:190
Aggiornamento : 16:34

Tutti (o quasi) in carrozza entro il 2050

La Confederazione intende raddoppiare la distanza percorsa con il trasporto pubblico

Anche con lo scenario “Ferrovia 2050” si intende raggiungere la neutralità climatica

BERNA - Il trasporto pubblico nel 2050? La Confederazione ha obiettivi ambiziosi. Anzi, molto ambiziosi: il 40% degli spostamenti dovrà avvenire in treno o bus. Attualmente siamo a quota 21%. È quanto si legge nella odierna edizione della Nzz am Sonntag, che fa il punto sull scenario “Ferrovia 2050”.

È anche in questo modo che si intende mantenere fede alla decisione di rendere la Svizzera climaticamente neutrale entro, appunto, il 2050. Con la diminuzione del traffico privato, sarà infatti possibile ridurre notevolmente l'emissione di gas serra, sottolinea l'Ufficio federale dei trasporti nel dossier citato dal domenicale.

Ma cosa significa concretamente? Lo sviluppo osservato negli ultimi decenni mostra, infatti, che per far salire più cittadini a bordo dei mezzi pubblici non basta aumentare l'offerta. La Confederazione ha pertanto commissionato degli studi per capire come raggiungere l'obiettivo. Da una parte il settore ritiene che si debba tra l'altro puntare su più collegamenti per il tempo libero. Si pensa, per esempio, a un orario per il weekend, con treni che dai centri urbani portano direttamente nelle regioni turistiche, come spiega Ueli Stückelberger, direttore dell'Unione dei trasporti pubblici. 

Dall'altra parte, si vuole anche rendere meno attrattivo il trasporto privato. Per esempio con il cosiddetto Mobility Pricing, che chiamerebbe gli utenti della strada alla cassa in funzione della distanza percorsa o della fascia oraria in cui avviene lo spostamento. E anche il numero dei parcheggi dovrebbe essere ridotto nelle aree ben servite dal trasporto pubblico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SCIAFFUSA
33 min
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
1 ora
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
1 ora
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
3 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
3 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
4 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
4 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
20 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
21 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
22 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile