Keystone
La pista 14/32 per i decolli verso nord.
ZURIGO
03.06.21 - 15:400

Il Canton Zurigo vuole piste più lunghe

Il progetto è destinato a migliorare la sicurezza dell'aeroporto, aumentare la puntualità dei voli e ridurre il rumore.

Le associazioni ambientaliste però promettono battaglia. Fair in Air: «Si parla di sicurezza, ma in realtà si vuole aumentare la capacità». I Verdi: «Fantasie di espansione che appartengono al passato».

ZURIGO - In piena crisi del traffico aereo, il governo cantonale zurighese vuole allungare due piste all'aeroporto di Zurigo. Il progetto a lungo termine è destinato a migliorare la sicurezza, aumentare la puntualità e ridurre il rumore.

I piani per l'aeroporto di Zurigo non sono nuovi. L'estensione delle piste "10/28" (per gli atterraggi da est) e "14/32" (per i decolli verso nord) è in discussione da una ventina d'anni, da quando cioè la Svizzera si è vista costretta a rinegoziare un nuovo accordo con la Germania sui sorvoli degli aerei diretti a Kloten.

Ora il consiglio di Stato ha dato incaricato alla sua rappresentante nel consiglio di amministrazione dell'aeroporto, la "ministra" dell'economia Carmen Walker Späh (PLR), di sottoporre al Consiglio federale una domanda in tal senso, ha detto oggi la stessa Späh davanti ai media.

Meno rumore e traffico incrociato - Secondo Stephan Widrig, CEO dell'aeroporto di Zurigo, l'investimento previsto di 250 milioni di franchi è giustificato, nonostante la profonda crisi del trasporto aereo causata dal coronavirus. Si tratta infatti di un «processo a lungo termine». L'inizio dei lavori non è previsto prima del 2030.

L'estensione delle due piste migliorerebbe la sicurezza aerea riducendo il traffico sulle piste che si intersecano. Ridurrebbe il numero di persone colpite dal rumore degli aerei di notte e semplificherebbe gli atterraggi e i decolli. Il funzionamento dell'aeroporto risulterebbe più stabile e la puntualità aumenterà senza aumentare il numero di voli, ha assicurato Widrig.

Levata di scudi degli oppositori - L'estensione delle piste è però destinata a risvegliare l'opposizione di chi da decenni si batte contro il rumore degli aerei. «Si parla di sicurezza, ma in realtà si vuole aumentare la capacità», scrive in una nota l'associazione "Fair in Air", che poi aggiunge: «L'attuale organizzazione delle piste copre i bisogni di tutta Svizzera, fatta eccezione della megalomania dei responsabili dell'aeroporto».

Il progetto è accolto con favore dagli schieramenti di centro-destra, ma è criticato dai partiti di sinistra. Per i Verdi, le «fantasie di espansione» appartengono al passato se si pensa ai pericoli della crisi climatica.

Sulla questione si dovrà ancora esprimere il parlamento cantonale, che già in passato, nel 2009 e nel 2014 - nonostante una maggioranza "borghese" - aveva bocciato i piani di ampliamento. Anche in caso di bocciatura parlamentare, ad avere l'ultima parola potrebbero essere i cittadini. Proprio per facilitare l'estensione delle piste, nel 2016 il Gran consiglio ha infatti inserito nella legge sull'aeroporto la possibilità del referendum facoltativo: un unicum a livello cantonale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
52 min
«Volevano uccidermi perché non ho messo una canzone»
Tredici giovani ne hanno aggredito un altro per futili motivi durante la festa del digiuno ginevrino.
SVIZZERA
52 min
La fine della pandemia? «La prossima primavera»
Gli esperti si dicono d'accordo sul fatto che la stagione invernale sarà difficile. Dipende tutto dalle vaccinazioni
SVIZZERA
7 ore
Ingresso in Svizzera solo con test (o certificato)?
Ecco cosa potrebbe decidere il Consiglio federale nella sua seduta di domani
SVIZZERA
9 ore
Aumentano i vaccinati "riluttanti"
Nei Cantoni rurali il tasso di vaccinazione è più basso. Ma sembra che l'obbligo del pass nei bar stia cambiando le cose
BERNA
9 ore
No Pass: migliaia in piazza a Berna e Bienne
Ancora manifestazioni questa sera contro le nuove misure introdotte dal Consiglio Federale
SVIZZERA
14 ore
La terza dose sotto la lente di Swissmedic
L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici sta valutando i dati clinici, «in termini di sicurezza ed efficacia»
ARGOVIA
14 ore
La 26enne ha ucciso il fratello, poi si è tolta la vita
La Polizia cantonale ha fornito nuovi dettagli sui due corpi trovati martedì mattina a Frick.
SVIZZERA
15 ore
Siamo il paese più caro d'Europa
Il nostro costo della vita è del 51% superiore a quello della Germania.
SVIZZERA
16 ore
I test potrebbero rimanere gratuiti
Il maggior partito svizzero lancia una mozione volta a mantenere il costo dei test a carico dello Stato.
SVIZZERA
17 ore
Nessun decesso nelle ultime ventiquattro ore
Altre 61 persone hanno dovuto ricorrere a un ricovero. Le cure intense accolgono ora il 30,9% di pazienti Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile