Keystone
Rudolf Hauri e Virginie Masserey
SVIZZERA
01.06.21 - 14:230
Aggiornamento : 16:40

«Approfittate dell'estate per farvi vaccinare»

È questo l'appello degli esperti della Confederazione, affinché l'autunno 2021 sia diverso da quello dello scorso anno.

La percentuale della popolazione che intende vaccinarsi è in aumento. Per questo potrebbe volerci più tempo per raggiungere l'obiettivo inizialmente previsto per il mese di luglio.

BERNA - Come è ormai tradizione, il martedì pomeriggio gli esperti della Confederazione organizzano una conferenza stampa per esprimere il loro punto di vista su questioni d'attualità legate al coronavirus e rispondere alle domande dei giornalisti. All'incontro odierno sono presenti "solo" due interlocutori: la responsabile della Sezione malattie infettive in seno all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Virginie Masserey e il presidente dell’Associazione dei medici cantonali Rudolf Hauri.

La pandemia non è finita ma... - Il primo discorso affrontato non poteva non essere quello legato agli allentamenti entrati in vigore ieri e all'andamento epidemiologico in Svizzera. «Da settimane è favorevole, continuiamo ad assistere a un calo di casi, decessi e ricoveri in tutte le regioni della Svizzera», ha ribadito Virginie Masserey, ricordando però che «la pandemia è tutt'altro che terminata». Rudolf Hauri ha dal canto suo sottolineato che se lo sviluppo continuerà a essere questo, «sarà possibile continuare ad allentare evitando importanti ricadute». Ciononostante potrebbero verificarsi ancora dei focolai isolati, soprattutto dove la percentuale di persone non vaccinate rimarrà importante.

«Vogliamo un autunno diverso» - Per quanto riguarda la campagna vaccinale - in Svizzera oltre il 20% della popolazione ha già ricevuto due dosi - Virginie Masserey ha sottolineato di «approfittare dell'estate per farsi vaccinare» in modo che l'autunno 2021 sia migliore di quello dello scorso anno. In tutto, ha ricordato, sono già state somministrate circa 5 milioni di dosi. L'adesione sta crescendo e siamo attorno al 70-75% della popolazione che intende farsi vaccinare.

Non luglio, ma inizio agosto - Potrebbe quindi volerci un po' più di tempo affinché tutti coloro che lo desiderano possano essere vaccinati. Probabilmente inizio agosto, invece di luglio come previsto inizialmente. «Ma questa è una buona notizia - ha chiarito Masserey - in quanto vuol dire che più gente verrà vaccinata». Per quanto riguarda i giovani, si è ancora in attesa del via libera di Swissmedic, che dovrebbe arrivare a metà giugno: «Vogliamo far vaccinare gli adolescenti entro la fine dell'anno, possibilmente iniziando già da metà luglio».

Periodo di protezione sotto la lente - Nel frattempo però il periodo di protezione di sei mesi per le prime persone che hanno ricevuto il vaccino sta terminando. Un periodo che potrebbe comunque essere portato a nove mesi, «forse anche un anno», ha detto Masserey. Per formulare una raccomandazione, tuttavia, sono necessari i risultati degli studi effettuati dai produttori e l'approvazione di Swissmedic. Ci sarà quindi una nuova campagna di vaccinazione in autunno? «È un'opzione - ha ammesso la responsabile delle malattie infettive dell'UFSP - ma al momento non è possibile dare una risposta».

Le chiusure sono servite? - Ma quanto hanno realmente influito le restrizioni? A questa domanda, posta da un giornalista presente a Berna, Virginie Masserey ha risposto che «alcuni studi vengono effettuati anche in Svizzera, ma è difficile che siano attendibili al 100% viste le dimensioni della Svizzera». La Svizzera si basa quindi su studi internazionali, ma anche qui è difficile determinare quali misure abbiano realmente funzionato, «perché c'è sempre una combinazione di diversi fattori».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
"in modo che l'autunno 2021 sia migliore di quello dello scorso anno" già mettono i piedi in avanti... anche se..."«alcuni studi vengono effettuati anche in Svizzera, ma è difficile che siano attendibili al 100% viste le dimensioni della Svizzera». La Svizzera si basa quindi su studi internazionali, ma anche qui è difficile determinare quali misure abbiano realmente funzionato, «perché c'è sempre una combinazione di diversi fattori»." Tutto basato su pareri e ricerche forse, però, magari, attendibili.
Trionfx 3 mesi fa su tio
.. ma piantatela con sto vaccino..
Trasp 3 mesi fa su tio
Ma perchè tio limita così tanto la possibilità di mettere dei commenti? Forse 1 articolo su 10. Se guardiamo nella altre regioni le testate giornalistiche in rete danno praticamente sempre questa possibilità. Spero che anche qui si fanno presto passi avanti. Stessa cosa vale per gli emoticon, qui si fa in maniera vaga così che non si capisce se è riferito al articolo scritto o alla tematica.
Marta 3 mesi fa su tio
@Trasp sarà la polizia che fa capolino o meglio l'educazione trasversale tipica svizzera..
M70 3 mesi fa su tio
bisogna vaccinarsi ma non c'è niente di sicuro...proprio coerenti
joe69 3 mesi fa su tio
@M70 Di sicuro, putroppo, c'è solo la morte!!... Cmq vaccinarsi non è obbligatorio, bensi raccomandato... libera scelta, se nn vuoi, libero di nn farla...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
55 min
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
58 min
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
2 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
3 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
3 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
3 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
20 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
20 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
21 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
22 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile