keystone
Giornalisti durante la conferenza stampa del governo retico.
SVIZZERA
28.05.21 - 09:530

I Grigioni allentano

Campi estivi, eventi culturali e sportivi: Coira riapre ma con test regolari

COIRA - Graduali riaperture nel canton Grigioni dopo gli allentamenti annunciati mercoledì dal Consiglio federale: da lunedì saranno nuovamente autorizzati campi in ambito scolastico, culturale, sportivo e del tempo libero. Lo hanno comunicato oggi le autorità di Coira, precisando che i partecipanti dovranno mostrare un test Covid negativo. Vi saranno anche esperimenti pilota in vista del ritorno ai grandi eventi.

Per accedere a campi e colonie bisognerà essere negativi a test rapidi, test PCR o test della saliva su un campione misto (pool) mentre non varranno gli esiti degli autotest casalinghi; il risultato non potrà essere più vecchio di 72 ore. Se l'attività si protrarrà per più di tre giorni i tamponi dovranno essere ripetuti.

La nota precisa che i campi e le colonie non dovranno più ottenere un'autorizzazione ma basterà segnalare l'attività alle autorità. Gli organizzatori dovranno garantire la tracciabilità dei contatti e mettere in atto piani di protezione. Attualmente, stando alle linee guida federali, i campi per adulti possono contare un massimo di 50 partecipanti, mentre quelli per bambini ed adolescenti non hanno limitazioni.

Prove in vista di grandi eventi

Le autorità retiche procederanno nelle prossime settimane ad alcuni eventi pilota con al massimo 1000 persone in diverse regioni del cantone per valutare il modo migliore di gestire queste grandi manifestazioni, precisa il servizio di comunicazione coronavirus grigionese.

Il cantone è uno dei primi a lanciarsi in questi esperimenti: prove preliminari sono già state fatte in occasione delle assemblee comunali di Sagogn e Calanca, dove si è impiegato il sistema di test Covent che permette di identificare le persone in modo univoco e non falsificabile.

Nella fase pilota che inizierà martedì potranno tenersi eventi con al massimo 1000 persone (600 al chiuso) che dovranno essere autorizzati dal cantone. Per ora in agenda vi sono Alpen Challenge Lenzerheide (13 giugno 2021), Calanda Broncos Coira (13 giugno 2021), KHUR.CH (dal 24 al 26 giugno 2021) e Pferdetage Maienfeld (dal 24 al 27 giugno 2021).

Se tutto filasse liscio, già a luglio si potrà tornare a svolgere grandi manifestazioni con al massimo 5000 persone (obbligo di stare seduti) all'aperto e 3000 persone al chiuso. L'accesso ai grandi eventi sarà limitato alle persone completamente vaccinate, guarite dal Covid‐19 oppure risultate negative a un test effettuato di recente. Dal 20 agosto saranno poi nuovamente consentite le grandi manifestazioni con fino a 10'000 persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
1 ora
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
2 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
BERNA
3 ore
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
SVIZZERA
4 ore
Reddito di base, ci riprovano
Dopo la bocciatura del 2016, un comitato referendario torna alla carica proponendo tasse più alte su finanza e hi-tech
SVIZZERA
6 ore
Turismo degli acquisti presto più caro?
Chi si reca oltre confine dovrebbe pagare l'IVA a partire dai 50 franchi di acquisti al posto degli attuali 300.
SVIZZERA
8 ore
Su questo treno si sale solo con certificato Covid
Sul treno panoramico Glacier Express si viaggia solo se in possesso di un Covid-pass. Ma si può stare senza mascherina.
SVIZZERA
10 ore
Cosa fare quando vedi una scena simile?
Apriamo gli occhi sulla violenza all'interno di una coppia. Partecipa al sondaggio.
LUCERNA
16 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
17 ore
La percentuale dei non vaccinati in cure intense? Molto alta
Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile