20min/Simon Glauser
SVIZZERA
27.05.21 - 18:030
Aggiornamento : 19:45

La Task Force scientifica si adatta alla situazione pandemica

L'UFSP fa comunque sapere che la collaborazione prosegue

BERNA - Con il miglioramento della situazione epidemiologica, la Task Force scientifica della Confederazione adatterà le sue attuali disposizioni. Il gruppo di esperti istituito dal Consiglio federale a fine marzo 2020 in relazione alla pandemia di Covid-19 rimarrà comunque «flessibile e reattivo», secondo l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

L'UFSP ha confermato a Keystone-ATS un'informazione odierna del media in linea romando Heidi.news. Per il momento non si prevedono cambiamenti fondamentali nella collaborazione con la Task Force, ha precisato l'ufficio.

Il proseguimento dell'attuale mandato è assicurato fino a nuovo avviso. Anche se la situazione epidemiologica migliora, importanti questioni scientifiche devono ancora essere chiarite.

La cooperazione con la Task Force è essenziale, sottolinea l'UFSP. La sue conoscenze scientifiche sono importanti e preziose. Sono integrate nelle considerazioni dell'UFSP e anche nelle proposte presentate al Consiglio federale.

«Continueremo ovviamente a mettere i risultati scientifici a disposizione delle autorità», ha indicato Martin Ackermann, presidente della Task Force, in una dichiarazione inviata a Keystone-ATS.

Sono in corso discussioni per istituire un meccanismo che «ci permetta di rimanere il più flessibili possibile» nel caso in cui la situazione epidemiologica cambi. Nulla è stato ancora deciso. Le nuove modalità dipenderanno anche dai bisogni delle autorità. Sono in corso discussioni all'interno della Task Force, ma anche con l'UFSP, ha indicato Ackermann.

Il gruppo di esperti è diretto dal biologo Martin Ackermann e conta una settantina di membri, non remunerati dalla Confederazione. Alcuni di loro hanno ripetutamente criticato pubblicamente la politica delle autorità durante la pandemia.

D'altra parte, alcuni politici hanno cercato di mettere la museruola alla Task Force: a febbraio, la Commissione dell'economia e dei tributi (CET) del Consiglio nazionale ha cercato di vietarle di fare dichiarazioni pubbliche. Ma viste le opposizioni sollevate, la CET è poi tornata sui suoi passi.

Il gruppo ha anche registrato una dozzina di partenze dalla sua creazione, come quella del neurologo Dominique de Quervain dell'università di Basilea, in aprile, e quella dell'epidemiologo Christian Althaus, in gennaio. Alcuni hanno sostenuto che preferivano tornare alle loro attività.

Su Heidi.news, il professore Didier Trono, capo del laboratorio di virologia e genetica al Politecnico federale di Losanna (EPFL) nonché membro della Task Force, spiega che una "forma di stanchezza" può sorgere tra alcuni scienziati dopo 15 mesi nel gruppo di esperti.

A suo avviso, la struttura della Task Force non va perpetuata a tutti i costi. «Non siamo diventati membri per il gusto di farlo. L'abbiamo fatto per essere utili, non per fare una carriera politica o mediatica», aggiunge.

Secondo il virologo, «sono stati gli scienziati e i medici che probabilmente sono riusciti a stabilire la fiducia con il pubblico» durante la crisi pandemica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
4 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
5 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
SVIZZERA
6 ore
La tappa svizzera del “treno europeo”
Si tratta dell'iniziativa “Connecting Europe Express” volto a promuovere la ferrovia nel continente
SVIZZERA
7 ore
Nessuno dovrebbe avere più di cento milioni di franchi in banca
Dopo la sconfitta dell'Iniziativa 99%, la Gioventù socialista si prepara a lanciare una nuova iniziativa
SVIZZERA
8 ore
Collegialità violata, il Governo opta per il "no comment"
Il presidente Guy Parmelin non ha preso posizione sulle asserzioni del suo collega (anche di partito) Ueli Maurer.
SVIZZERA
8 ore
Strage di Zugo, un minuto di silenzio
Era il 27 settembre di 20 anni fa. Un forsennato armato di un fucile d'assalto uccise 14 politici cantonali
SVIZZERA / FRANCIA
10 ore
Giudice malato, verdetto UBS posticipato
Continua a tenere banco il contenzioso fiscale tra la grande banca elvetica e la Francia.
SVIZZERA
10 ore
Fuoco incrociato su Berset e Maurer
Sarà un'ora delle domande infuocata quella di questo pomeriggio sotto la cupola di Palazzo federale.
SVIZZERA
11 ore
Nel weekend 3096 contagi in Svizzera
Sono 11 i decessi registrati dall'UFSP. Altre 49 persone sono state ricoverate
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile