Archivio Tamedia
SVIZZERA
25.05.21 - 14:380

Il divieto di visita in carcere è “illegale”

Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo cantonale chinandosi sulla misura introdotta nelle strutture zurighesi

ZURIGO - Come nelle case di cura e per anziani, nelle carceri zurighesi a causa del coronavirus si è applicato un divieto di visita. Il Tribunale amministrativo cantonale ha ora però valutato tale limitazione quale non conforme alla legge.

Impedire completamente le visite in prigione è una limitazione dei diritti fondamentali e quindi una procedura irregolare, si legge nella sentenza pubblicata oggi dal tribunale. Con la decisione, la corte dà ragione a un prigioniero che la scorsa primavera ha cercato invano di ottenere permessi di visite.

A differenza del dipartimento cantonale di giustizia, il tribunale è giunto alla conclusione che sarebbero bastate «misure più moderate» per ridurre il rischio di contagio in carcere. Ad esempio, si sarebbe potuto diminuire il numero di visite, o svolgere gli incontri con vetri divisori.

Purtroppo al carcerato che ha fatto ricorso la sentenza - che non è ancora definitiva - non porta niente dal lato pratico. Non è infatti previsto alcun risarcimento e nel frattempo le visite sono state ripristinate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile