Immobili
Veicoli
tipress
SVIZZERA
20.05.21 - 23:180

La villetta di proprietà è (sempre più) un miraggio

La Svizzera è una "terra di inquilini". E sembra destinata a rimanerlo. Anche se aumenta la voglia di acquisto

Lo studio di Raiffeisen: 8 anni e mezzo di lavoro per acquistare un appartamento in condominio. E i prezzi continuano a salire

BERNA - Nemmeno il Covid ha frenato il mercato immobiliare in Svizzera. La voglia di casa anzi è aumentata, secondo un'indagine condotta da Raiffeisen. Quasi la metà degli svizzeri sogna una villetta o una casa unifamiliare, e questo fa schizzare in alto i prezzi. Rispetto allo scorso trimestre, i costi sono aumentati dell'1,9 per cento.

«Se le cose continuano in questo modo, a fine anno i valori degli immobili saranno aumentati del 7 per cento» prevede Martin Neff, capo economista di Raiffeisen. All'origine dell'escalation c'è anzitutto un'offerta troppo bassa. Il terreno edificabile è costoso: i grandi fondi d'investimento negli ultimi anni hanno quindi optato per l'affitto a discapito della costruzione a scopo di vendita.

I giovani sono la categoria che più ne fa le spese. L'acquisto della casa viene sempre più posticipato all'età adulta o avanzata. «Per molti, veder crescere i propri figli in una casa di famiglia è impossibile» spiega Neff. L'unica consolazione è guardare a chi se la passa peggio. Se nella Svizzera tedesca a una famiglia media occorrono otto anni e mezzo per acquistare un appartamento in condominio, in Germania ci vogliono più di nove anni. In Austria oltre dieci, e in Francia addirittura tredici. 

Eppure in proporzione, nel nostro paese il tasso di proprietari di case è tra i più bassi in Europa: solo il 36 per cento. «Storicamente, la Svizzera è stata una terra di inquilini» spiega Neff. Il motivo è che, a differenza di altri paesi, le politiche abitative hanno dato scarso sostegno alla proprietà. Inoltre, lo standard degli appartamenti in affitto svizzeri è molto alto. «La differenza in termini di qualità della vita tra appartamenti in affitto e in proprietà è molto ridotta».

L'aumento di alloggi sfitti sembra un segnale di controtendenza. Dal 2017 il settore degli affitti non è più in espansione, ma gli indicatori variano molto in base alle zone geografiche. Nelle città la curva è ancora verso l'alto. «Nonostante la perdita di attrattività legata al Covid, i centri urbani sono ancora luoghi abitati prevalentemente da inquilini in affitto» conclude Neff.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
13 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
14 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
16 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
18 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
18 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
19 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
20 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
21 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
22 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
23 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile