Keystone
SVIZZERA
19.05.21 - 10:530
Aggiornamento : 16:04

Un bambino su tre subisce violenza fisica a scuola

Un tasso che supera il 42% degli intervistati se si parla invece di sfera psicologica.

Di poco migliore la situazione nelle case, dove il 29% avrebbe subito delle aggressioni fisiche.

BERNA - Un terzo dei bambini e degli adolescenti in Svizzera subisce violenza fisica a scuola, un tasso che scende solo leggermente se si prende in considerazione quanto avviene tra le mura di casa. Sono queste le conclusioni di uno studio realizzato dall'Unicef, il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia.

Problematica la situazione tra i banchi - Il 32% degli intervistati ha rivelato di aver dovuto fare i conti con compagni violenti, mentre nel 29% dei casi episodi simili sono avvenuti per mano dei genitori. L'inchiesta pubblicata oggi illustra inoltre come pure i maltrattamenti psicologici siano un problema più tra i banchi di scuola (42%) che in famiglia (24%).

Senso di sicurezza - In ogni caso, la maggioranza dei giovani interpellati si sente sicura o molto sicura in famiglia, a casa, in classe e nel tempo libero. Il 15% afferma però che tale percezione è mediocre o inesistente a scuola, percentuale che sale al 32% su Internet.

Discriminazioni - Il 41% dei bambini e adolescenti coinvolti nel sondaggio, che ha toccato pure il Liechtenstein, ha anche dichiarato di essere stato oggetto almeno una volta di una discriminazione. Ciò vale soprattutto per chi è colpito da povertà materiale o ha un passato migratorio. Per quanto riguarda le differenze fra generi, le ragazze hanno il doppio delle probabilità rispetto ai coetanei di venire escluse a causa del loro sesso.

Migliaia di bambini coinvolti nella ricerca - Per lo studio sono stati intervistati oltre 1'700 bambini e teenager fra i 9 e i 17 anni. La ricerca è stata condotta nel quadro dell'attuazione della Convenzione dell'Onu sui diritti dell'infanzia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / THAILANDIA
6 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
9 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
VAUD
10 ore
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
12 ore
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
13 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
13 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
14 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
15 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
17 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
18 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile