tipress
GRIGIONI
18.05.21 - 08:120

Vaccino disponibile anche presso i medici di famiglia

Le quantità saranno distribuite secondo le priorità previste dal piano di vaccinazione cantonale.

Le dosi sono destinate ai pazienti dei rispettivi medici di famiglia.

COIRA - Entro la fine di giugno 2021 sono attese complessivamente circa 90 000 dosi di vaccino. Al fine di poter somministrare queste dosi il più in fretta possibile, da subito oltre ai centri di vaccinazione regionali e ai pop-up di vaccinazione temporanei, anche 124 studi medici di tutto il Canton Grigioni effettueranno le vaccinazioni. Gli studi medici potranno richiedere quantità limitate di vaccino destinate ai loro pazienti e le somministreranno secondo le priorità previste dal piano di vaccinazione cantonale. Le persone affette da gravi malattie croniche nonché gli over 75 continuano ad avere accesso prioritario alla vaccinazione.

A seguito delle maggiori forniture di vaccino attese per le prossime settimane, anche i centri di vaccinazione saranno in grado di aumentare le proprie capacità. Si sconsiglia di rivolgersi in massa agli studi dei medici di famiglia, poiché ogni studio medico partecipante alla campagna inizialmente disporrà soltanto di un numero limitato di dosi di vaccino.

Evitare appuntamenti doppi - Le persone che sono state vaccinate dal medico di famiglia sono invitate di annullare eventuali appuntamenti o preiscrizioni presso i centri di vaccinazione, affinché sia più agevole pianificare gli appuntamenti.

Ciò può avvenire direttamente tramite SMS / e-mail (a impfung@amz.gr.ch) oppure tramite la hotline (+41 81 254 16 00).

Finora nei Grigioni sono state effettuate oltre 90 000 vaccinazioni contro il coronavirus. Le persone che hanno ricevuto la seconda dose sono circa 35 000. Attualmente circa l'80 per cento della popolazione grigionese over 80 è vaccinato, così come il 65 per cento degli over 70 e il 35 per cento degli over 60.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
32 min
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
SVIZZERA
2 ore
Reddito di base, ci riprovano
Dopo la bocciatura del 2016, un comitato referendario torna alla carica proponendo tasse più alte su finanza e hi-tech
SVIZZERA
4 ore
Turismo degli acquisti presto più caro?
Chi si reca oltre confine dovrebbe pagare l'IVA a partire dai 50 franchi di acquisti al posto degli attuali 300.
SVIZZERA
5 ore
Su questo treno si sale solo con certificato Covid
Sul treno panoramico Glacier Express si viaggia solo se in possesso di un Covid-pass. Ma si può stare senza mascherina.
SVIZZERA
8 ore
Cosa fare quando vedi una scena simile?
Apriamo gli occhi sulla violenza all'interno di una coppia. Partecipa al sondaggio.
LUCERNA
14 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
15 ore
La percentuale dei non vaccinati in cure intense? Molto alta
Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati
SVIZZERA
16 ore
Verso l'estensione oltre i sei mesi del certificato Covid per chi è guarito
«Faremo certamente degli aggiustamenti» affermano dall'Ufficio federale della sanità pubblica
ZURIGO
19 ore
Nessun controllo dei certificati, piscina chiusa dalla polizia
All'ingresso della struttura coperta erano affissi dei cartelli indicanti che non vi sarebbe stato alcun controllo.
BERNA
22 ore
Berna ne ha abbastanza dei No-Vax
La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile