Keystone
SVIZZERA
15.05.21 - 19:320
Aggiornamento : 16.05.21 - 08:02

Oggi 750mila dosi di Moderna, lunedì arriverà anche Pfizer

Le nuove forniture permetteranno di mantenere alto il ritmo delle vaccinazioni.

Oltre a quelli di Moderna e Pfizer, in Svizzera è stato approvato anche il preparato di Johnson&Johnson. Ma di quest'ultimo al momento non sono state ordinate dosi.

BERNA - Una consegna di 750'000 dosi di vaccino anti-Covid di Moderna era attesa per la giornata odierna. Lo ha indicato all'agenzia di stampa Keystone-ATS l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), confermando una notizia pubblicata dal portale online del Blick. Lunedì giungeranno invece nella Confederazione altre 118'950 dosi del preparato di Pfizer.

Dopo un inizio in sordina, ora il ritmo delle vaccinazioni in Svizzera sta aumentando. Ieri l'UFSP ha reso noto che le dosi somministrate in Svizzera nella settimana dal 6 maggio al 12 maggio sono state 496'634. Rispetto alla settimana precedente, il ritmo delle inoculazioni è aumentato del 33%. In media, nella Confederazione vengono effettuate 70'948 vaccinazioni al giorno.

In totale, indica l'UFSP aggiornando i dati fino a pochi giorni fa, sono state già somministrate 3'511'492 dosi di vaccino. Fino ad ora 1'184'138 persone sono state completamente vaccinate: questo significa che il 13,7% della popolazione ha ricevuto due iniezioni. A 1'143'216 persone è stata invece somministrata una sola dose. Attualmente 392'133 dosi sono state consegnate ai Cantoni, ma non ancora somministrate. Inoltre, 52'400 dosi sono immagazzinate dalla Confederazione.

Ad oggi in Svizzera sono stati approvati tre preparati, Moderna, Pfizer e Johnson&Johnson. Di quest'ultimo non sono però state ordinate dosi. Allo stato attuale la Confederazione ha concluso contratti con cinque produttori, in particolare con Moderna (per un totale di 13,5 milioni di dosi quest'anno e almeno altri sette nel 2022) e Pfizer (oltre sei milioni).
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
29 min
Reddito di base, ci riprovano
Dopo la bocciatura del 2016, un comitato referendario torna alla carica proponendo tasse più alte su finanza e hi-tech
SVIZZERA
2 ore
Turismo degli acquisti presto più caro?
Chi si reca oltre confine dovrebbe pagare l'IVA a partire dai 50 franchi di acquisti al posto degli attuali 300.
SVIZZERA
4 ore
Su questo treno si sale solo con certificato Covid
Sul treno panoramico Glacier Express si viaggia solo se in possesso di un Covid-pass. Ma si può stare senza mascherina.
SVIZZERA
6 ore
Cosa fare quando vedi una scena simile?
Apriamo gli occhi sulla violenza all'interno di una coppia. Partecipa al sondaggio.
LUCERNA
12 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
13 ore
La percentuale dei non vaccinati in cure intense? Molto alta
Tra il 19 luglio e il 15 agosto erano l'89% del totale. C'è preoccupazione per i tanti giovani malati
SVIZZERA
14 ore
Verso l'estensione oltre i sei mesi del certificato Covid per chi è guarito
«Faremo certamente degli aggiustamenti» affermano dall'Ufficio federale della sanità pubblica
ZURIGO
18 ore
Nessun controllo dei certificati, piscina chiusa dalla polizia
All'ingresso della struttura coperta erano affissi dei cartelli indicanti che non vi sarebbe stato alcun controllo.
BERNA
20 ore
Berna ne ha abbastanza dei No-Vax
La Città federale ha deciso di vietare qualsiasi manifestazione contro le misure anti-Covid-19.
SVIZZERA
21 ore
«No alle pellicce ottenute con la sofferenza degli animali»
Il Parlamento ha ricevuto una petizione che chiede di vietare l'importazione di prodotti ottenuti in modo crudele.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile