20Minuten/Georgia Chatzoudis
ZURIGO
15.05.21 - 21:310
Aggiornamento : 16.05.21 - 08:02

«Nostra madre dovrà lasciare la Svizzera dopo 39 anni»

A una donna congolese non verrà rinnovato il permesso di soggiorno a causa di alcune fatture non pagate.

I suoi figli hanno deciso di battersi affinché lei possa rimanere.

ZURIGO - L.N.*, 58 anni, ha lasciato la Repubblica del Congo per stabilirsi in Svizzera all'età di 19 anni. Da 39 anni, vive e lavora a Zurigo, dove ha anche cresciuto tre figli. Tuttavia, poiché la donna ha dovuto beneficiare dell'assistenza sociale per diversi anni e non poteva più pagare le fatture della cassa malati, l'Uffico della migrazione ha recentemente deciso di non rinnovarle il permesso di soggiorno.

«Mi spezza il cuore che vogliano espellere mia madre, che ha trascorso la maggior parte della sua vita in Svizzera», ha confidato la figlia a 20 Minuten. Secondo la 35enne, sua madre aveva fatto ricorso all'assistenza sociale perché aveva momentaneamente dovuto lasciare il lavoro che aveva per prendersi cura della sua sorellina, che all'epoca soffriva di una malattia polmonare: «Era spesso in ospedale e quindi non poteva andare a lavorare». 

Per non «caricarci di questo peso e permetterci di avere un'infanzia normale e spensierata» - ricorda la figlia - L.N. avrebbe tenuto a lungo per sé il fatto che fosse indebitata e che quindi avrebbe rischiato l'espulsione. Ha informato i suoi figli solo poco tempo fa. «L'Ufficio della migrazione rimprovera in anticipo a nostra madre che si indebiterebbe ancora di più se rimanesse in Svizzera. Tuttavia, non riceve l'assistenza sociale ormai da diversi anni», denuncia ancora la 35enne, che assieme ai fratelli è pronta in ogni caso a sostenere finanziariamente la madre qualora servisse.

La donna è convinta che sua madre non possa sopportare di dover tornare nella Repubblica del Congo. «Negli ultimi 39 anni è stata lì solo una volta, per un funerale. Non ha amici, né parenti. Non avrebbe nessuno e sarebbe completamente persa». Per opporsi alla decisione dell'autorità, la famiglia ha deciso d'ingaggiare un avvocato.

*Nome noto alla redazione

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SVIZZERA
1 ora
Università al via, tra Covid Pass e polemiche
Alcune centinaia di studenti si sono riuniti davanti a diversi atenei per protestare contro l'uso del certificato.
CONFINE
3 ore
Vaccinati o no? Al via i controlli al confine
Chi valica la frontiera in entrata, da oggi dovrà essere in possesso di "pass", e compilare un modulo
SVIZZERA
4 ore
«I vaccinati dovrebbero togliere la mascherina»
Secondo il primario Andreas Widmer ora c'è il rischio che gli ospedali si riempiano a causa dei malati di influenza.
SVIZZERA
4 ore
Un "Rendez-Vous" su Bundesplatz
Dal 16 ottobre al 20 novembre la facciata tornerà a illuminarsi per combattere il cambiamento climatico.
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Tra lo smartphone e una maxi grattugia, i ticinesi del Flugtag
L'evento Red Bull ha avuto luogo oggi a Losanna. Quaranta i gruppi che hanno partecipato, nessuno ha raggiunto il record
SAN GALLO
18 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
21 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
22 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
23 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
1 gior
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile