keystone
Tobias Steiger
BASILEA
06.05.21 - 11:320

Antisemitismo, condanna nell'ultradestra

Tobias Steiger del Partito dei nazionalisti svizzeri (Pnos) aveva messo in dubbio l'Olocausto

BASILEA - L'ex presidente delle sezione basilese della formazione di estrema destra Pnos (Partito degli Svizzeri di orientamento nazionale) è stato condannato con un decreto d'accusa per dichiarazioni antisemite.

Tobias Steiger - questo il suo nome - ha confermato oggi a Keystone-ATS una notizia in tal senso pubblicata dalle testate di Tamedia, precisando di voler ancora valutare con il suo avvocato se presentare ricorso.

Il procedimento si riferisce in particolare a un discorso tenuto a fine novembre 2018 durante una manifestazione del Pnos a Basilea, in cui l'interessato ha incolpato gli ebrei di aver provocato le due Guerre mondiali. Attraverso Facebook, Steiger ha inoltre messo in dubbio l'Olocausto.

Il decreto d'accusa del Ministero pubblico di Basilea prevede un pena pecuniaria con la condizionale di 160 aliquote da 80 franchi e una multa di 2200 franchi, a cui si aggiungono 6000 franchi di spese procedurali.

Un portavoce del Ministero pubblico ha confermato «l'emissione di un decreto d'accusa in un procedimento per ripetuta discriminazione razziale, minacce e ingiurie». Trattandosi di una decisione non ancora definitiva, il portavoce non ha fornito altre informazioni.

Il Pnos (Partei National Orientierter Schweizer, a volte indicato in italiano come Partito dei nazionalisti svizzeri) è una formazione di estrema destra fondata nel 2000 a Liestal (BL) e attiva in alcuni cantoni della Svizzera tedesca.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Ci sono più certificati che vaccinati e guariti messi assieme
Secondo l'Ufsp non si tratta di falsi. Ciò è possibile per quattro ragioni differenti.
ZURIGO
1 ora
Proprietario di agenzia di modelli condannato per molestie
La condanna è di tre anni, di cui uno da scontare. L'imputato sostiene che molte dichiarazioni siano false
SVIZZERA
3 ore
Lo Stato raccomanda il telelavoro, i capi impongono il ritorno in ufficio
Sono diversi i dipendenti che si interrogano sui vincoli dettati dai loro datori di lavoro.
TURGOVIA
3 ore
Mezzo pesante e bicicletta si scontrano: morto un 72enne
L'incidente è avvenuto nel pomeriggio a Kreuzlingen, la polizia cerca testimoni
ZURIGO
5 ore
Filmava bambini nudi, condannato
Ha effettuato le riprese in una struttura balneare per naturisti: un 57enne dovrà scontare 26 mesi di prigione
SVIZZERA
6 ore
A Berna nessuna manifestazione contro le misure anti-Covid
Era prevista per domani ma i promotori delle proteste e la città di Berna non hanno trovato un accordo.
BASILEA
8 ore
Fiocco rosa allo Zoo di Basilea: è nata Safiya
La piccola Safiya pesa poco più di cinque chili
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera netto calo dei pazienti Covid in cure intense
In decisa diminuzione i pazienti affetti dal virus in terapia intensiva, che ora occupano il 26,9% dei posti letto.
SVIZZERA
12 ore
«300 franchi a chi fa il vaccino, multa di 100 a chi non lo fa»
L'ex presidente del PS Peter Bodenmann è convinto che i no-vax "duri e puri" siano solo il 10-15% della popolazione.
GINEVRA
13 ore
«Il problema, in Svizzera, è il lassismo»
Stéphane Koch, esperto di sicurezza online, giudica «drammatico» il fatto di poter trovare dati personali sul darkweb
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile