Tamedia
SVIZZERA
05.05.21 - 12:130

Alle aziende elvetiche fa gola il business dei vaccini

Scatta la collaborazione tra Berna Biotech Pharma e Swiss Biotech Center per lo sviluppo di un prodotto anti-Covid

In generale, a medio termine è inoltre prevista la commercializzazione di oltre una quindicina di preparati

ZURIGO - Riprendere lo sviluppo e la produzione di vaccini in Svizzera, un comparto un tempo fiorente ma poi abbandonato, partendo da un prodotto anti-Covid di seconda generazione: è quanto si propongono di fare Berna Biotech Pharma e Swiss Biotech Center, che hanno sottoscritto un accordo di collaborazione strategica.

In un comunicato odierno le due società - con sede rispettivamente a Berna e Monthey (VS) - annunciano l'intenzione di collaborare per portare un potenziale vaccino già esistente alla fase clinica I nell'autunno 2021. Il preparato in questione «ha mostrato un'efficacia impressionante nei modelli in vivo» (cioè su un organismo vivente e non in provetta).

Al di là del tema coronavirus, «le parti vogliono estendere la loro cooperazione per rilanciare il settore dei vaccini in Svizzera». Per farlo puntano a creare un'unità di produzione all'altezza delle ultime novità in materia biotecnologica e in linea con i principi dell'industria 4.0. A medio termine è prevista la commercializzazione di oltre una quindicina di vaccini.

«Sebbene figuri fra i leader mondiali del ramo farmaceutico la Svizzera ha lasciato che le sue competenze scientifiche e industriali nel campo dei vaccini venissero erose e andassero perse», afferma Massimo Nobile, Ceo di Swiss Biotech Center, citato nella nota. «La nostra collaborazione con Berna Biotech Pharma non è altro che un ritorno alle origini», aggiunge.

«Dobbiamo utilizzare le nostre conoscenze e competenze, ereditate dal passato industriale elvetico, per rispondere a questa pandemia Covid-19, ma anche per rilanciare un intero business dei vaccini», gli fa eco Michael Kuhn, presidente della direzione di Berna Biotech Pharma, a sua volta citato nel comunicato.

Berna Biotech Pharma è stata creata sulle basi di Berna Biotech, che a sua volta un tempo era l'Istituto sieroterapico e vaccinogeno svizzero Berna, fondato nel 1898 (la ragione sociale è stata cambiata nel 2001). Berna Biotech era quotata in borsa e costituiva una delle cinque principali aziende al mondo nel campo dei vaccini: ne produceva oltre una ventina. Nel 2006 era stata rilevata dall'azienda olandese Crucell. Nel 2011 Crucell Svizzera era stata poi acquista dal colosso americano Johnson & Johnson.

Da parte sua Swiss Biotech Center è stata creata nel 2015 (nel 2016 l'iscrizione a registro di commercio). Al suo vertice figura Massimo Nobile, manager con laurea in biologia conseguita all'università di Losanna.

L'ultimo grande operatore elvetico nel settore dei vaccini è stato Novartis, che nel 2015 aveva però abbandonato il comparto nell'ambito di un vasto scambio del portafoglio di prodotti portato a termine con la società inglese GlaxoSmithKline (GSK).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
1 ora
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
2 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
3 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
3 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
3 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
SVIZZERA
20 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
20 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
21 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
22 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile