keystone
ZURIGO
29.04.21 - 22:470

Swiss taglia, vacanze a rischio?

La compagnia aerea sta esaminando il ridimensionamento della flotta.

È probabile che, in tal caso, alcune località di vacanza non verranno più servite ogni giorno.

ZURIGO - Swiss soffre l'impatto che la pandemia ha avuto sulle sue economie. Dichiarando perdite milionarie, la compagnia aerea sta valutando una riduzione della flotta. Ciò avrà conseguenze per il personale e i piani di volo.

Qui di seguito le risposte alle domande più rilevanti:

Cos'è successo?
Swiss non è partita bene nel 2021. Nel primo trimestre, la compagnia aerea ha registrato una perdita di 201 milioni di franchi. Il fatturato è diminuito del 67,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Di conseguenza, Swiss è costretta a considerare il ridimensionamento, anche della propria flotta. La compagnia continua a tacere sui dettagli della ristrutturazione. Interpellata, risponde di essere in una fase di valutazione che stabilirà quali saranno le future dimensioni della compagnia aerea.

In che modo questo influisce sulle tabelle di volo?
Una riduzione della flotta non deve necessariamente significare l'interruzione di alcuni collegamenti aerei, spiega il docente di aviazione William Agius dell'Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW). «Ho il sospetto che Swiss prima di tutto correggerà la frequenza di alcune tratte, ad esempio non volando più verso una determinata destinazione ogni giorno, ma forse solo due, tre o quattro volte a settimana». Ciò permetterebbe la flessibilità di cui ha bisogno per reagire ai cambiamenti dovuti alle norme anti-covid.

Devo preoccuparmi delle vacanze estive se voglio viaggiare all'estero?
«A breve termine non vi è alcun rischio che Swiss disponga di un numero insufficiente di aerei per questa estate», afferma Thorsten Merkle, esperto di innovazione nel settore del turismo e dei servizi presso l'Università di scienze applicate dei Grigioni. «Il cambiamento non sarà dall'oggi al domani - spiega -. La riduzione graduale, attraverso la vendita, i contratti di leasing o la rottamazione, richiede molto tempo. Swiss dispone attualmente di risorse, macchine e dipendenti sufficienti per gestire in modo flessibile l'orario dei voli di questa estate».

Quindi niente ostacoli per le vacanze estive?
«L'ostacolo più grande da prendere in considerazione dovrebbero essere le restrizioni delle varie destinazioni. Le compagnie aeree offrono voli in base alla domanda. Quando si tratta di viaggi turistici, i voli verso paesi in cui è facile viaggiare hanno ottime prenotazioni», spiega Merkle. «Il numero di voli verso paesi soggetti a quarantena o classificati come paesi a rischio è molto inferiore. Domanda e offerta sono direttamente proporzionali alle restrizioni di viaggio: il requisito della quarantena è un problema nella maggior parte dei casi».

È per questo che ci sono licenziamenti?
Swiss ha già annunciato che tra il 2020 e il 2021 verranno tagliati 1.000 posti di lavoro. Alla fine dello scorso anno erano già stati tagliati 500 posti. A ottobre, l'allora CEO Thomas Klühr aveva anche lasciato intendere che i tagli avrebbero potuto crescere ancora. «Temiamo licenziamenti di massa», ammette una portavoce del sindacato dell'equipaggio di bordo, Kapers. Perché meno aerei significa meno dipendenti. Il personale di bordo e i piloti sarebbero ugualmente colpiti dallo smantellamento. Ciò sta suscitando preoccupazioni tra i dipendenti: «I giovani in particolare ci contattano perché, secondo il contratto collettivo di lavoro, i licenziamenti avvengono per anzianità», spiega Kapers. I dipendenti più giovani, quindi, saranno i primi ad essere tagliati. Quelli più anziani, d'altra parte, temono il prepensionamento forzato.

Quali aerei stanno scomparendo dalla flotta?
Alcuni piani di smantellamento sono già noti. Ad esempio, quest'anno Swiss prevede di abbandonare cinque aerei A32xceo. In febbraio 20 Minuten aveva appreso da fonti informate che si stava prendendo in considerazione il Boeing 777. Tuttavia, la compagnia aerea ha smentito questa informazione. Secondo Agius, l'Airbus A330-300 potrebbe essere tra quelli che verranno mandati in pensione. «Ciò significa che la flotta a lungo raggio includerebbe solo il Boeing B777-300 e l'Airbus A340-300», spiega. Per le rotte a corto raggio, l'esperto di aviazione presume che i modelli Airbus A320 e A321 potrebbero essere quelli che saranno gradualmente eliminati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
5 min
Un gatto fa schiantare la Maserati
Sfortunato incidente questa notte nel canton San Gallo
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
10 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
14 ore
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
18 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
19 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
20 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
23 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
1 gior
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
1 gior
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
1 gior
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile