Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
23.04.21 - 12:460
Aggiornamento : 13:42

Si allunga la vicenda delle mascherine “strapagate” dall'Esercito

Denuncia contro ignoti dell'MPC per abuso d'autorità, infedeltà nella gestione pubblica, falsità in atti e corruzione

Nel mirino di un giurista lucernese due ufficiali che avevano firmato il contratto con l'azienda Emix, che ha reso milionari due giovani.

BERNA - Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha sporto una denuncia contro ignoti nell'ambito dell'acquisto di mascherine effettuato l'anno scorso dal Dipartimento federale della difesa, protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

I sospetti sono in particolare quelli di abuso d'autorità, infedeltà nella gestione pubblica, falsità in atti e corruzione. Il MPC ha confermato la denuncia all'agenzia Keystone-ATS, dopo notizie in proposito pubblicate dalle testate Tamedia. Ora verrà valutato se i sospetti saranno sufficienti per avviare un vero e proprio procedimento penale.

Secondo quando reso noto dalle pubblicazioni Tamedia, la denuncia parte dal giurista lucernese delle imprese Loris Fabrizio Mainardi. Nel mirino ci sono in particolare due ufficiali, che hanno firmato un contratto con l'azienda Emix, un accordo che ha provocato un aggravio per i contribuenti di 10/12 milioni di franchi. Questo perché i prezzi del prodotto erano eccessivi. Per dovere di cronaca è giusto aggiungere che a inizio marzo l'Esercito svizzero ha trovato una soluzione con Emix Trading AG per le numerose mascherine di tipo FFP2 e KN95 ancora immagazzinate (fra le quali figurano quelle ritirate a titolo precauzionale a causa di una possibile presenza di funghi): l'azienda si è «offerta di sostituire gratuitamente tutte le mascherine fornite e non ancora utilizzate».

Una verifica interna pubblicata ieri proprio dal DDPS giunge però a conclusioni diverse: l'esercito non ha commesso gravi errori, non sono state comprate troppe mascherine e il prezzo rispecchiava le condizioni di mercato, elevate a causa dell'urgenza della situazione. Alcune raccomandazioni per migliorare le procedure saranno tuttavia messe in pratica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
56 min
Giù i premi di cassa malati (anche in Ticino)
Lo ha comunicato poco fa l'Ufficio federale della sanità pubblica.
SVIZZERA
1 ora
Covid-19, 1'284 nuovi casi e undici decessi in Svizzera
Sono 122 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SVIZZERA
2 ore
Johnson&Johnson arriva in Svizzera
Chiunque non ha potuto (o voluto) vaccinarsi con Pfizer o Moderna avrà un'alternativa. In Ticino previste 6'000 dosi.
SVIZZERA
2 ore
I deputati vogliono presentare il "pass"
Il Nazionale è favorevole all'obbligo di certificato per entrare a Palazzo federale. Dovrebbe scattare dal 2 ottobre
SVIZZERA
4 ore
Il "no" rischia di rovinarci le vacanze di Natale?
Tra due mesi la Svizzera torna a votare sulla legge Covid. Le domande e le risposte più importanti
SVIZZERA
6 ore
Test gratuiti, i costi superano i quattro milioni al giorno
Parlamento e Consiglio federale sono in disaccordo rispetto alla revoca della gratuità dei tamponi.
FOTO
SAN GALLO
7 ore
Terribile frontale in galleria, morto un 77enne
L'incidente è avvenuto questa notte tra Walenstadt e Murg nei pressi di un cantiere sull'A3.
SVIZZERA
16 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
18 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
19 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile