Immobili
Veicoli
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
23.04.21 - 12:460
Aggiornamento : 13:42

Si allunga la vicenda delle mascherine “strapagate” dall'Esercito

Denuncia contro ignoti dell'MPC per abuso d'autorità, infedeltà nella gestione pubblica, falsità in atti e corruzione

Nel mirino di un giurista lucernese due ufficiali che avevano firmato il contratto con l'azienda Emix, che ha reso milionari due giovani.

BERNA - Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha sporto una denuncia contro ignoti nell'ambito dell'acquisto di mascherine effettuato l'anno scorso dal Dipartimento federale della difesa, protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

I sospetti sono in particolare quelli di abuso d'autorità, infedeltà nella gestione pubblica, falsità in atti e corruzione. Il MPC ha confermato la denuncia all'agenzia Keystone-ATS, dopo notizie in proposito pubblicate dalle testate Tamedia. Ora verrà valutato se i sospetti saranno sufficienti per avviare un vero e proprio procedimento penale.

Secondo quando reso noto dalle pubblicazioni Tamedia, la denuncia parte dal giurista lucernese delle imprese Loris Fabrizio Mainardi. Nel mirino ci sono in particolare due ufficiali, che hanno firmato un contratto con l'azienda Emix, un accordo che ha provocato un aggravio per i contribuenti di 10/12 milioni di franchi. Questo perché i prezzi del prodotto erano eccessivi. Per dovere di cronaca è giusto aggiungere che a inizio marzo l'Esercito svizzero ha trovato una soluzione con Emix Trading AG per le numerose mascherine di tipo FFP2 e KN95 ancora immagazzinate (fra le quali figurano quelle ritirate a titolo precauzionale a causa di una possibile presenza di funghi): l'azienda si è «offerta di sostituire gratuitamente tutte le mascherine fornite e non ancora utilizzate».

Una verifica interna pubblicata ieri proprio dal DDPS giunge però a conclusioni diverse: l'esercito non ha commesso gravi errori, non sono state comprate troppe mascherine e il prezzo rispecchiava le condizioni di mercato, elevate a causa dell'urgenza della situazione. Alcune raccomandazioni per migliorare le procedure saranno tuttavia messe in pratica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO / QATAR
4 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
5 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
10 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
12 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
14 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
BERNA / SVEZIA
15 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
18 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
1 gior
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile