Tamedia (immagine illustrativa)
SVIZZERA
20.04.21 - 15:040

Sensori di CO2 per combattere il virus nelle scuole

La task force scientifica della Confederazione ne raccomanda l'impiego

BERNA - La task force scientifica della Confederazione raccomanda l'uso di sensori di CO2 negli spazi chiusi, e in particolare in tutte le classi scolastiche, per combattere il coronavirus. Tali strumenti di misura lanciano l'allarme quando gli ambienti interni devono essere arieggiati. Questi sistemi potrebbero così ridurre il rischio di una trasmissione del virus a base di aerosol, indica oggi in un tweet la task force.

Stando agli esperti scientifici, tali strumenti sono semplici e costano al massimo cento o duecento franchi. I sensori di CO2 sono al momento poco utilizzati, ma potrebbero aiutare a lottare contro la pandemia di Covid-19 soprattutto nelle scuole. In caso di concentrazione troppo elevata di CO2 le persone presenti in un determinato spazio potrebbero prendere delle misure, quali per esempio aprire la finestra o abbandonare l'aula.

Secondo gli esperti, aerosol emessi dagli uomini si accumulano in ambienti interni scarsamente ventilati e, stando a studi, così facendo aumentano il rischio di trasmissione di un virus, fra cui il Sars-CoV-2.

Tali strumenti permettono di misurare la concentrazione di CO2 e servono comunemente da indicatori della qualità dell'aria. Stando alla task force scientifica, essi si prestano pure quale parametro di riferimento per la concentrazione degli aerosol esalati dagli uomini.

Secondo gli esperti, una buona qualità dell'aria regna quando la concentrazione massima di CO2 è di 800-1'200 ppm (parti per milione), con valori inferiori di 800-1'000 ppm durante la pandemia. Soglie di 2'000 ppm o superiori sono «senz'alcun dubbio troppo alti», scrive la task force.

Oltre alle aule scolastiche, alle mense e nelle biblioteche, tali sistemi di misura del CO2 potrebbero essere utilizzati anche nei ristoranti, stando agli esperti scientifici.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
11 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
17 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
18 ore
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
19 ore
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
22 ore
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
1 gior
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
1 gior
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
SVIZZERA
1 gior
I Verdi liberali puntano al Governo federale
Lo ha affermato il presidente Jürg Grossen nell'ambito dell'odierna assemblea dei delegati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile