Pixabay (immagine illustrativa)
SVIZZERA
19.04.21 - 21:030
Aggiornamento : 22:42

Ecco come hanno scovato il “fabbricante di bombe”

Si tratta del diciassettenne della Svizzera orientale che sui social aveva annunciato di voler compiere una strage

Le autorità lo hanno individuato dopo che il giovane aveva ordinato sostanze esplosive

Fonte 20 Minuten / Lea Gnos
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - È residente nella Svizzera orientale ed è pieno di odio nei confronti dei musulmani. Si tratta di un giovane che nel 2019, quando aveva diciassette anni, sui social aveva annunciato di aver l'intenzione «di uccidere tutti questi musulmani». E lo aveva fatto prendendo spunto dagli attentati di Christchurch, in Nuova Zelanda, in cui cinquantuno musulmani erano stati uccisi in due moschee. «Vorrei fare lo stesso in Svizzera» aveva scritto.

Il giovane oggi ha diciannove anni. Ed è rimasto rinchiuso per più tempo in una struttura carceraria. Ma alcuni mesi fa è riuscito a fuggire, come ha scritto oggi il Tages Anzeiger. Sembra che si sia recato nei Balcani, suo luogo d'origine.

Ma le autorità come sono riuscite a scovare il giovane che viveva in un villaggio della Svizzera orientale? Grazie a un droghiere, che lo ha segnalato alla polizia federale. Il diciannovenne aveva infatti ordinato online 7,5 chili di acetone, quattro di perossido d'idrogeno e cinque di acido cloridrico. Un'ordinazione che aveva destato dei sospetti. Ed era pertanto stata bloccata.

Le autorità sensibilizzano drogherie e farmacie - La polizia federale aveva esaminato il caso del giovane. Proprio poco tempo prima, secondo quanto scrive la Nzz, avrebbe inoltre ricevuto delle segnalazioni dalle autorità tedesche e da quelle britanniche. Si trattava di segnalazioni in merito ai post pubblicati sui social.

Come si evince da un rapporto della polizia federale, di cui è entrato in possesso anche 20 Minuten, il giovane avrebbe affidato al web anche il seguente messaggio: «Ho ordinato la materia prima. Posso fabbricare delle bombe, ho delle armi». Il giovane era attivo in un forum online in cui si parla di esplosivi. A seguito della segnalazione ricevuta dal droghiere, la polizia aveva effettuato una perquisizione domiciliare. E il giovane era stato arrestato.

Secondo la Nzz, sulla questione delle sostanze pericolose le autorità sono impegnate anche nella sensibilizzazione di drogherie e farmacie. Sinora la polizia federale ha ricevuto 67 segnalazioni relative a ordinazioni sospette. In alcuni casi, determinate attività effettuano inoltre verifiche in proprio, fa sapere Lorenz Schmid, presidente dell'associazione zurighese dei farmacisti, interpellato dal quotidiano d'oltre San Gottardo. E racconta per esempio il caso di un orafo che voleva acquistare un litro di acido nitrico: «Ho chiamato il suo capo per controllare la sua versione».

Ora è però prevista una modifica della legge, affinché la polizia non debba più fare affidamento sulle segnalazioni di droghieri e farmacisti. Le sostanze esplosive pericolose non saranno più ottenibili facilmente. La legge è in fase di consultazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
9 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
9 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
SVIZZERA
11 ore
La tappa svizzera del “treno europeo”
Si tratta dell'iniziativa “Connecting Europe Express” volto a promuovere la ferrovia nel continente
SVIZZERA
11 ore
Nessuno dovrebbe avere più di cento milioni di franchi in banca
Dopo la sconfitta dell'Iniziativa 99%, la Gioventù socialista si prepara a lanciare una nuova iniziativa
SVIZZERA
12 ore
Collegialità violata, il Governo opta per il "no comment"
Il presidente Guy Parmelin non ha preso posizione sulle asserzioni del suo collega (anche di partito) Ueli Maurer.
SVIZZERA
13 ore
Strage di Zugo, un minuto di silenzio
Era il 27 settembre di 20 anni fa. Un forsennato armato di un fucile d'assalto uccise 14 politici cantonali
SVIZZERA / FRANCIA
14 ore
Giudice malato, verdetto UBS posticipato
Continua a tenere banco il contenzioso fiscale tra la grande banca elvetica e la Francia.
SVIZZERA
15 ore
Fuoco incrociato su Berset e Maurer
Sarà un'ora delle domande infuocata quella di questo pomeriggio sotto la cupola di Palazzo federale.
SVIZZERA
15 ore
Nel weekend 3096 contagi in Svizzera
Sono 11 i decessi registrati dall'UFSP. Altre 49 persone sono state ricoverate
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile