Immobili
Veicoli
A Neuchâtel un Parlamento a maggioranza femminile
20min/Marvin Ancian
NEUCHÂTEL
19.04.21 - 08:070
Aggiornamento : 14:24

A Neuchâtel un Parlamento a maggioranza femminile

Le deputate sono ora 58 su 100. Il primo partito resta il PLR, col 30% delle preferenze

NEUCHÂTEL - Le donne e la destra sono le vincitrici delle elezioni del Gran Consiglio di Neuchâtel svoltesi nel fine settimana: per la prima volta nella storia il parlamento cantonale sarà a maggioranza femminile, con 58 mandati su 100.

«È la prima volta in Svizzera. Ci sono già state maggioranze femminili in due legislature a Berna e Losanna, ma a livello comunale», ha detto a Keystone-ATS Andrea Pilotti, responsabile della ricerca all'Istituto di studi politici dell'Università di Losanna.

Le elette sono progredite sia a sinistra, sia a destra. Il cinquantesimo anniversario del diritto di voto delle donne e il fatto che il governo di Neuchâtel rischiava di essere tutto maschile hanno avuto un influsso, ha aggiunto Pilotti. Lo dimostrano il quarto posto del PS Florence Nater e il quinto posto del PLR Crystel Graf al primo turno dell'elezione per il Consiglio di Stato.

Questo ottimo risultato per le donne dimostra che «Neuchâtel rimane un cantone pioniere e che il ruolo dei partiti è fondamentale per far eleggere le donne, senza necessariamente utilizzare quote che dividono l'opinione pubblica», ha spiegato il politologo. A Neuchâtel i partiti hanno lavorato molto per il reclutamento e hanno fatto una campagna per valorizzare le donne e non per usarle come alibi.

Anche a livello partitico l'appuntamento con le urne ha determinato uno spostamento significativo: le formazioni sulla destra dello scacchiere politico sono tornate maggioritarie, avendo conquistato 52 seggi su 100.

Nel dettaglio, pur perdendo parte della sua forza il PLR rimane il primo partito con il 30% delle preferenze: 32 i seggi conquistati. Al secondo posto si conferma il PS, con il 20% dei voti e 21 parlamentari.

L'onda ecologista c'è stata, ma meno potente di quanto avvenuto nelle elezioni comunali e federali: i Verdi si sono attestati al 18% (+3 punti percentuali) e potranno controllare 19 mandati, mentre i Verdi liberali ottengono l'8% e salgono a 8 seggi.

Lo stesso risultato (8% e 8 deputati) è stato raggiunto anche dall'UDC e dal POP (Parti ouvrier et populaire). L'Alleanza del Centro è stata votata dal 4% del corpo elettorale e ottiene 4 poltrone. SolidaritéS non è andata oltre il 2,4%, mancando quindi il quorum del 3% necessario per entrare in parlamento.

Il tasso di partecipazione è stato del 32%, ancora più basso del 33% di quattro anni or sono.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Party, vodka e caviale: perché al Wef di Davos si sentirà la mancanza dei miliardari russi
La rappresentativa, ufficialmente non grata, era solita portare nella città grigionese feste esclusive ed esosissime
FRIBURGO
5 ore
Ciclista deceduto sul ciglio della strada
Il 69enne era stato trovato privo di sensi, i tentativi di rianimarlo sono stati inutili
BASILEA CITTÀ
6 ore
Incidente in piscina, bimba in condizioni critiche
Sono stati due ragazzi a estrarre la piccola dall'acqua
VAUD
6 ore
Kitesurfer gravemente ferito dall'elica di una barca
L'incidente al largo di Montreux, un 21enne è stato trasportato in ospedale
SVIZZERA
9 ore
Vaiolo delle scimmie, c'è il primo caso in Svizzera
Stando all'UFSP è stato riscontrato nel canton Berna, l'allerta non è alta: «Monitoriamo la situazione»
ZURIGO
12 ore
Accoltellamento all'alba, due arresti
In manette un 18enne e un 19enne, uno dei colpiti è in gravi condizioni
BERNA
13 ore
Un altro bancomat fatto brillare nel Giura Bernese
Lo scoppio nel cuore della notte nei pressi di una Coop di Reconviller che oggi rimarrà chiusa
GRIGIONI
14 ore
Il flop della camminata del clima di oggi contro il WEF
Due anni fa erano 1'000 quest'anno una cinquantina scarsa, le motivazioni secondo chi l'ha organizzata
ARGOVIA
17 ore
Schianto fatale contro il portale della galleria
L'incidente è avvenuto la scorsa notte a Küttigen, nel canton Argovia
ZURIGO
1 gior
È salito sulla gru perché «pensava che qualcuno lo volesse uccidere»
La sorella: «Sapevo che a un certo punto la situazione sarebbe degenerata, da tempo chiedevamo un ricovero forzato»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile