20min/Michael Scherrer
SVIZZERA
17.04.21 - 20:030

Il comeback della pubblicità cartacea a causa della pandemia

Con l'obbligo di telelavoro si passa più tempo davanti allo schermo. E allora si apprezza maggiormente la carta

È quanto emerge da uno studio condotto dall'istituto di ricerca Intervista per conto della Posta

Fonte 20 Minuten / Barbara Scherer
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Ormai è risaputo: lunedì 19 aprile in Svizzera scattano nuovi allentamenti, tra cui in particolare la riapertura delle terrazze di bar e ristoranti. Ma per quanto riguarda le attività professionali, permane l'obbligo di telelavoro. Una misura che tocca oltre la metà dei lavoratori e che ha completamente cambiato il comportamento dei consumatori.

Ed ecco che improvvisamente la pubblicità cartacea ha riacquistato importanza, come mostra uno studio svolto dall'Istituto di ricerca svizzero indipendente Intervista AG su incarico della Posta: quasi la metà degli svizzero-tedeschi afferma infatti di prestare maggiore attenzione alla pubblicità che trova nella propria buca delle lettere. Il 57% degli interpellati ritiene inoltre che questa forma di pubblicità lo spinga maggiormente all'acquisto.

A titolo di paragone: le pubblicità che appaiono online vengono percepite attivamente soltanto dal 19% degli intervistati. Per quelle sui social network, si parla del 26%. Soltanto quella televisiva raggiunge il 40%.

Troppo tempo davanti al PC - Il comeback della pubblicità cartacea sarebbe da ricondurre, secondo lo studio, alla pandemia. Oltre la metà dei giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni afferma infatti di essere stanca del tempo passato davanti allo schermo del computer. Si parla di una persona su cinque per la fascia d'età dai 60 ai 79 anni. Sarebbe quindi questo il motivo per cui il consumatore apprezza ora maggiormente la carta.

Con la crescente digitalizzazione della vita quotidiana, in generale è stata rivalorizzata la vita “analogica”. E quindi anche la cassetta delle lettere, assieme al suo contenuto pubblicitario (e non solo). La posta ha infatti acquistato importanza per il 54% dei giovani tra i 18 e i 29 anni. A causa dell'aumento degli acquisti online, l'attenzione si concentra in particolare sui pacchetti.

La pubblicità cartacea di qualità - Secondo Adrienne Suvada, esperta di marketing alla ZHAW, anche senza la crisi del coronavirus, per la pubblicità cartacea non è ancora giunta l'ora. Dai consumatori è ben accolta in particolare quella proposta su carta di qualità, come cataloghi o riviste.

Inoltre, la pubblicità che si riceve per posta è più difficile da evitare: «Anche se la si butta subito nel cestino, la si tiene in mano almeno una volta e inconsciamente se ne percepisce il messaggio» spiega Suvada.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Glarona
12 min
Omicidio a Netstal. Trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
24 min
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
24 min
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
Svizzera
1 ora
«I manifestanti contro le misure anti Covid pagheranno i costi di polizia»
A livello di legge è possibile che accada in quanto rientra nel quadro della legge sulla polizia cantonale del 2020
TURGOVIA
10 ore
A 77 anni in carcere per non pagare la multa
Una donna turgoviese si è presentata ieri davanti alla prigione di Frauenfeld per espiare la sua pena.
SVIZZERA
11 ore
Vinto il jackpot di Euromillions più alto di sempre
Sette persone hanno invece portato a casa 700mila franchi a testa.
SVIZZERA
15 ore
L'UDC rimane saldamente il primo partito svizzero
Segue il PS, che ha alle calcagna PLR, Alleanza del Centro e Verdi, secondo l'ultimo Barometro elettorale della SSR
SVIZZERA
16 ore
«Perso il 28% del fatturato a causa del certificato»
Lo rileva un sondaggio condotto da GastroSuisse dopo l’introduzione dell’obbligo.
FOTO
ZUGO
18 ore
Violento frontale, due automobiliste all'ospedale
L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi sulla cantonale tra Baar e Neuheim.
SVIZZERA
19 ore
Vaccinazioni: 8'757 casi con effetti collaterali
Si tratta all'incirca di otto casi ogni 10'000 inoculazioni effettuate nel nostro Paese.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile