20min/Michael Scherrer
SVIZZERA
17.04.21 - 20:030

Il comeback della pubblicità cartacea a causa della pandemia

Con l'obbligo di telelavoro si passa più tempo davanti allo schermo. E allora si apprezza maggiormente la carta

È quanto emerge da uno studio condotto dall'istituto di ricerca Intervista per conto della Posta

Fonte 20 Minuten / Barbara Scherer
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - Ormai è risaputo: lunedì 19 aprile in Svizzera scattano nuovi allentamenti, tra cui in particolare la riapertura delle terrazze di bar e ristoranti. Ma per quanto riguarda le attività professionali, permane l'obbligo di telelavoro. Una misura che tocca oltre la metà dei lavoratori e che ha completamente cambiato il comportamento dei consumatori.

Ed ecco che improvvisamente la pubblicità cartacea ha riacquistato importanza, come mostra uno studio svolto dall'Istituto di ricerca svizzero indipendente Intervista AG su incarico della Posta: quasi la metà degli svizzero-tedeschi afferma infatti di prestare maggiore attenzione alla pubblicità che trova nella propria buca delle lettere. Il 57% degli interpellati ritiene inoltre che questa forma di pubblicità lo spinga maggiormente all'acquisto.

A titolo di paragone: le pubblicità che appaiono online vengono percepite attivamente soltanto dal 19% degli intervistati. Per quelle sui social network, si parla del 26%. Soltanto quella televisiva raggiunge il 40%.

Troppo tempo davanti al PC - Il comeback della pubblicità cartacea sarebbe da ricondurre, secondo lo studio, alla pandemia. Oltre la metà dei giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni afferma infatti di essere stanca del tempo passato davanti allo schermo del computer. Si parla di una persona su cinque per la fascia d'età dai 60 ai 79 anni. Sarebbe quindi questo il motivo per cui il consumatore apprezza ora maggiormente la carta.

Con la crescente digitalizzazione della vita quotidiana, in generale è stata rivalorizzata la vita “analogica”. E quindi anche la cassetta delle lettere, assieme al suo contenuto pubblicitario (e non solo). La posta ha infatti acquistato importanza per il 54% dei giovani tra i 18 e i 29 anni. A causa dell'aumento degli acquisti online, l'attenzione si concentra in particolare sui pacchetti.

La pubblicità cartacea di qualità - Secondo Adrienne Suvada, esperta di marketing alla ZHAW, anche senza la crisi del coronavirus, per la pubblicità cartacea non è ancora giunta l'ora. Dai consumatori è ben accolta in particolare quella proposta su carta di qualità, come cataloghi o riviste.

Inoltre, la pubblicità che si riceve per posta è più difficile da evitare: «Anche se la si butta subito nel cestino, la si tiene in mano almeno una volta e inconsciamente se ne percepisce il messaggio» spiega Suvada.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
«È obbligatorio indossare la mascherina, tranne quando si nuota»
Nuotare in una sola direzione, mascherina obbligatoria fino alla piscina e nessuna rianimazione bocca a bocca
VAUD
13 ore
A passeggio con la famiglia, muore un 41enne
L'uomo è stato colpito alla testa da una pietra mentre si trovava nella gola di Chauderon
ZURIGO
14 ore
Ubriaco con fucile d'assalto inseguito e arrestato dalla polizia
La presenza dell'uomo - si trattava di un 21enne - è stata segnalata la scorsa notte a Winterthur
SVIZZERA
17 ore
Viaggi senza quarantena per i vaccinati?
La misura potrebbe rientrare nel pacchetto di allentamenti che il Governo federale discuterà il prossimo mercoledì
BERNA
18 ore
Abortì a Domodossola: tre guardie di confine condannate
Secondo il giudice hanno mancato di coraggio civile. Il loro dovere era quello di chiamare un'ambulanza
SAN GALLO
18 ore
A 227 chilometri orari sull'autostrada A1
Si tratta di un diciottenne che è incappato in un controllo radar della polizia sangallese
SVIZZERA
19 ore
Più minacce nei confronti dei docenti
Il fenomeno sarebbe dovuto all'uso più intensivo di mezzi di comunicazione digitale a causa della pandemia
SONDAGGIO
SVIZZERA
19 ore
«Il 5G per evitare il collasso della rete»
La crescente trasmissione di dati, richiede una tecnologia più performante. Lo mostra uno studio Sotomo
ZURIGO 
20 ore
Il capo della task force: «C'è margine per altri allentamenti»
Lo specialista esprime la sua sorpresa per lo sviluppo della situazione, anche nel confronto con altri Paesi
SVIZZERA
1 gior
Un funzionario ha falsificato per nove anni dei moduli per gli aiuti statali
Oltre 1 milione di franchi è finito in modo ingiustificato a delle imprese private
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile