Immobili
Veicoli
Ti Press (archivio)
SVIZZERA
15.04.21 - 11:190
Aggiornamento : 12:18

Dopo decenni, la mortalità è tornata a salire

L'impatto del coronavirus analizzato da Unisanté: nel 2020 è morto l'8,8% di persone in più rispetto al 2019.

La sovramortalità è però stata significativa solo nella fascia più anziana della popolazione.

LOSANNA - A causa della pandemia nel 2020 in Svizzera è morto l'8,8% di persone in più rispetto all'anno precedente, con gli anziani che, secondo logica, sono stati la categoria più colpita dal fenomeno. La mortalità è così tornata sui livelli del 2014-2015, interrompendo il trend al ribasso che si era soliti osservare di recente.

Prima del coronavirus infatti, la mortalità nella Confederazione era in calo da decenni, sottolinea in un comunicato odierno Unisanté, il centro universitario di medicina generale e sanità pubblica a Losanna, che ha confezionato quest'ultimo studio sul tema. L'incremento del 2020 è stato dunque insolito e riflette l'impatto del Covid-19.

Vi è però da precisare che l'analisi di Unisanté mostra come la sovramortalità sia stata significativa solo sopra i 70 anni per gli uomini e sopra i 75 per le donne. Al di sotto di queste età, i ricercatori romandi non hanno riscontrato alcun aumento degno di nota.

Speranza di vita - Complessivamente, la speranza di vita è scesa di 7,5 mesi. Negli uomini la diminuzione è stata di 9,7 mesi, nelle donne di 5,3. Pure in questo caso siamo di fronte a un'anomalia, dato che negli ultimi decenni tale valore solitamente cresceva di due mesi all'anno.

Tuttavia, il coronavirus non sta facendo neanche lontanamente i danni provocati dall'influenza spagnola del 1918. All'epoca la speranza di vita precipitò in effetti di circa dieci anni. Attualmente invece è ancora superiore agli 81 anni per gli uomini e agli 85 per le donne, il che corrisponde al livello di cinque anni fa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
7 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
8 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
10 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
12 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
12 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
13 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
14 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
16 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
16 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
17 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile