20min/Community
Un'immagine scattata durante le vacanze di Natale.
SVIZZERA
08.04.21 - 17:550
Aggiornamento : 18:26

Coronavirus: la stagione di sci non ha peggiorato la situazione

I comprensori elvetici sono rimasti aperti per tutto l'inverno. Ma non si contano più contagi che all'estero

Secondo Svizzera Turismo, i piani di protezione hanno funzionato. E sono la base per la pianificazione dei prossimi inverni

BERNA - In Svizzera abbiamo sciato fino all'ultimo (e in alcuni comprensori la stagione invernale non è ancora terminata). Eppure sul fronte della pandemia non stiamo messi peggio degli altri paesi dove le piste sono rimaste chiuse.

Anzi, nelle ultime due settimane - come riferisce oggi il Blick - in Svizzera sono stati segnalati 274 nuovi contagi ogni 100'000 abitanti. In Francia sono 737, in Austria 484, in Italia 447 e in Germania 264.

La scelta di aprire gli impianti di sci e portare a termine la stagione invernale non avrebbe quindi avuto un influsso negativo sullo sviluppo della pandemia in Svizzera. E questo nonostante lo scorso autunno dall'estero siano giunte richieste di tenere chiusi i comprensori (in particolare dalla vicina Italia). La Francia aveva invece introdotto controlli alla frontiera e quarantena per i francesi che volevano andare a sciare all'estero.

Certo, i comprensori invernali elvetici hanno dovuto fare i conti con l'assenza di molti visitatori provenienti dall'estero. Ma si parla comunque di una stagione «passabile» grazie all'apertura delle piste e del turismo interno. «Una nota di merito - afferma Pascal Jenny, direttore turistico di Arosa, interpellato dalla testata d'oltre San Gottardo - va al consiglio federale e al ministro Alain Berset, e nel nostro caso anche al Governo retico: il coraggio di non cedere alle pressioni dall'estero ha dato i suoi frutti».

Sembrano quindi aver funzionato i piani di protezione adottati nei comprensori sciistici. Ne è convinta l'organizzazione Svizzera Turismo, che parla quindi di una buona base per la pianificazione delle stagioni future e in vista di eventuali altre pandemie.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Viaggi all'estero: tutto quello che ora c'è da sapere
Da settimana prossima saltano ulteriori limitazioni per gli ingressi in Svizzera. Ecco cosa cambia per i viaggiatori
FOTO
SVIZZERA
3 ore
Neve a giugno? No: un'autostrada di grandine
Oltre Gottardo continuano le precipitazioni e gli allagamenti. Dal Giura bernese a Basilea passando per Zurigo
SVIZZERA
6 ore
Trentadue domande (e risposte) sugli allentamenti
Da sabato prossimo il nostro Paese vivrà una nuova fase di (grandi) allentamenti.
SVIZZERA
7 ore
Il mondo della notte festeggia il suo ritorno in pista
La Federazione svizzera per club e festival è soddisfatta degli allentamenti decisi oggi dal Consiglio federale.
SVIZZERA
11 ore
La Svizzera toglie la mascherina e torna in ufficio
Ecco tutti gli allentamenti che entreranno in vigore il prossimo sabato 26 giugno
SVIZZERA
11 ore
Altri 154 contagi e due decessi in Svizzera
Sono sedici gli svizzeri che hanno necessitato di un ricovero ospedaliero nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'UFSP.
FOTOGALLERY
NEUCHÂTEL
12 ore
«L'intero villaggio è pieno di fango e detriti»
Ieri sera il Ruhault ha rotto gli argini a Cressier. Alcune famiglie hanno dovuto essere sfollate.
SVIZZERA
12 ore
Vacanze a tinte rossocrociate per molti svizzeri
Le montagne elvetiche restano meta ambitissima, va un po' meno bene alle città.
ZURIGO
13 ore
Vaccino Covid, centinaia al giorno non si presentano al loro appuntamento
«Con l’inizio dell’estate e degli Europei queste cifre sono aumentate», dichiara il Dipartimento della sanità zurighese.
ARGOVIA
16 ore
Il vaccino di Pfizer/BioNTech verrà prodotto anche in Svizzera
Ad occuparsene sarà Novartis, che produrrà le fiale nel suo sito di Stein, nel Canton Argovia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile