Depositphotos (johan10)
Gli svizzeri hanno perso potere d'acquisto rispetto all'anno scorso.
SVIZZERA
08.04.21 - 23:300

Il Covid ha fatto perdere potere d'acquisto agli svizzeri

Ogni cittadino ha a disposizione in media 1200 franchi in meno rispetto al 2020

Fonte 20 Minuten / Janine Gloor
elaborata da Fabio Caironi
Giornalista

ZURIGO - Il potere d'acquisto degli svizzeri è calato a causa della crisi economica portata dalla pandemia, ma la situazione è migliore rispetto a quella di austriaci e tedeschi.

377 miliardi a disposizione
Lo certificano gli ultimi dati dell'istituto di ricerche di mercato Gfk. Il potere d'acquisto dell'intera nazione è stimato nel 2021 in 351 miliardi di euro, che corrispondono a 377 miliardi di franchi con il tasso di cambio di 1,07 franchi per un euro usato da Gfk. Giusto per fare un confronto: con 300mila abitanti in più, l'Austria avrà a disposizione 232 miliardi di franchi, mentre i tedeschi potranno spendere 2113 miliardi, ma su una popolazione che è quasi 10 volte più numerosa di quella svizzera (83,2 milioni contro 8,6 milioni).

Una portavoce di Gfk ha confermato a 20 Minuten che il Covid ha portato, tra le varie cose, a una perdita di potere d'acquisto per ogni svizzero. Mediamente un cittadino avrà a disposizione 43800 franchi, contro i 45mila dello scorso anno.

In cima alla classifica c'è Zugo
Com'era facile immaginare, ci sono grandi differenze a livello cantonale. Tra Zugo che guida la classifica e Giuria che la chiude ci sono più di 25mila franchi di differenza: circa 64900 contro 37400 franchi. Il Ticino non si piazza nella Top 10 di questa graduatoria, che è stata calcolata «fondamentalmente con i dati più recenti sul reddito familiare e sulla spesa dei consumatori delle famiglie al momento dell'analisi». Hanno fatto parte della rilevazione anche il Prodotto interno lordo e i dati in possesso dell'Amministrazione federale delle contribuzioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA/GERMANIA
13 min
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
1 ora
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
SVIZZERA
2 ore
«La quarantena non ha senso, puntiamo sui test»
Con la diffusione della variante Omicron, in Svizzera sono scattate norme d'ingresso più severe per 23 paesi
SVIZZERA
2 ore
Oltre ottomila casi in Svizzera, 138 i nuovi ricoveri
Si aggrava la situazione ospedaliera: i pazienti Covid occupano ora il 26,5% degli spazi di terapia intensiva.
SVITTO
8 ore
Voci dal villaggio dei super no-vax
«Non bisogna dettare agli altri quello che devono fare», spiega la residente Nicole Bertschart.
VALLESE
8 ore
«La quarantena è un'esagerazione»
Il consigliere di Stato vallesano Christophe Darbellay critica le attuali norme d'ingresso introdotte contro la variante
SVIZZERA
8 ore
I Verdi puntano al Consiglio federale, anche attaccando il seggio PS
Dipende tutto dai risultati delle elezioni federali 2023, come afferma il presidente Balthasar Glättli
SVIZZERA
8 ore
Trasporti al Nazionale, preventivo 2022 agli Stati
Ecco l'odierno programma dei lavori alle Camere federali
Berna
10 ore
Quarantena in vista, prenotazione cancellata
A soffrire particolarmente sono i comprensori sciistici che lamentano una pioggia di soggiorni annullati
SVIZZERA
20 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile