keystone
Patrick Mathys dell'UFSP
SVIZZERA
07.04.21 - 14:210
Aggiornamento : 15:17

Vaccini: «L'effetto si vedrà fra tre mesi»

È in corso a Berna la conferenza stampa settimanale dei tecnici

BERNA - I test fai da te, i progressi nella campagna di vaccinazione, la mortalità più bassa del previsto. Oggi a Berna si tiene la conferenza stampa federale dei tecnici della Confederazione, per fare un punto sulla lotta al Covid-19 in Svizzera. Sono presenti Patrick Mathys, capo della sezione Gestione delle crisi e cooperazione internazionale dell'UFSP, il medico cantonale di Berna Linda Nartey e il presidente della task force Martin Ackermann. 

Mathys ha iniziato l'incontro precisando che i numeri odierni, 2 031 nuovi casi nelle ultime 24 ore, non sono del tutto affidabili a causa di un rallentamento nel tracciamento durante il weekend pasquale. L'incidenza su 14 giorni è attualmente di 274 nuovi contagi ogni 100.000 abitanti. Si nota «una tendenza all'aumento» nei decessi e l'età media dei pazienti è diminuita. Le vaccinazioni non avrebbero ancora un impatto significativo sui numeri, ha spiegato Mathys.

A preoccupare è in particolare l'aumento di casi tra i 50-70enni, che potrebbero pesare sugli ospedali. La tendenza simile anche negli altri paesi europei. La consolazione è che tra aprile e fine luglio in Svizzera dovrebbero arrivare 8,9 milioni di dosi.

Il problema al momento «non è il numero di posti letto occupati» ma «la disponibilità di personale medico-infermieristico negli ospedali» ha sottolineato Mathys. Con un forte aumento dei nuovi casi, il rischio è di trovarsi nuovamente in sovraccarico. 

Per quanto riguarda i test fai da te, al momento non si assiste a un assalto alle farmacie, ha precisato Mathys. «In generale» i test sono facilmente reperibili, ma la raccomandazione resta quella di fornirli «soprattutto alle persone asintomatiche». Ha senso sottoporvisi, ad esempio, quando non è disponibile nell'immediatezza un test antigenico (che è comunque più affidabile).

«Un risultato negativo al test fai da te non è un lasciapassare e le regole igieniche e di distanziamento vanno comunque rispettate» ha precisato Mathys. I test fai da te negativi, ha aggiunto Linda Nartey, non permettono nemmeno di uscire dall'isolamento o dalla quarantena. 

La campagna vaccinale, d'altro canto, ha subito un rallentamento nei giorni scorsi, a causa delle vacanze pasquali. Gli effetti positivi della vaccinazione di massa si vedranno comunque «tra circa tre mesi» ha spiegato il presidente della task force Martin Ackermann. «A partire da luglio il sistema sanitario svizzero dovrebbe beneficiarne e avere un po' di sollievo». 

Articolo in aggiornamento...

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Anche Swissmedic sta valutando la pillola anti-Covid
Merck ha depositato una domanda di omologazione in Svizzera lo scorso mese di agosto
FOTO
ZUGO
13 ore
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
18 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
18 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
18 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
20 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
20 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
22 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
22 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
SVIZZERA
23 ore
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile