Keystone
SVIZZERA
05.04.21 - 08:000
Aggiornamento : 10:23

«A causa delle mutazioni la Confederazione dovrebbe ordinare più vaccini»

Due dosi potrebbero non essere sufficienti, e in futuro potrebbero volerci dei richiami

È quanto sostiene l'ex vice direttore dell'UFSP Andreas Faller.

BERNA - Andreas Faller, ex vice direttore dell'Ufficio federale di sanità pubblica, attraverso il domenicale SonntagsZeitung ha esortato i suoi ex colleghi ad aumentare l'approvvigionamento dei vaccini. 

«Le nuove varianti ci terranno occupati per molto tempo. È quindi importante che la Svizzera affronti i prossimi mesi ben preparata» ha dichiarato Faller. «La quantità dei vaccini che il governo ha prenotato finora è insufficiente. Non bisogna pensare solo alla situazione attuale, ma anche alle future ondate o pandemie». 

Faller rilancia ancora l'idea di una produzione propria in Svizzera con Lonza. «Le capacità di produzione svizzere in collaborazione con l'industria garantirebbero la sicurezza dell'approvvigionamento di vaccini per la nostra popolazione a lungo termine, anche in caso di pandemie future». 

Le case farmaceutiche si preparano - La comunità scientifica invece non vuole farsi trovare impreparata, e sta già lavorando a nuovi vaccini che proteggono anche dalle varianti, e ai vaccini "di richiamo" per estendere la protezione. Quelli di Moderna dovrebbero essere disponibile entro la fine dell'anno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Una plandemia non si contiene con vaccini imperfetti. In questo caso il virus ringrazia e si potenzia. Così vengono immessi sul mercato farmaci che contengono gli effetti collaterali e, ovviamente, dei richiami cadenzati che assicurano ai produttori un indotto al di fuori delle leggi di mercato. L'unico modo per indebolire il virus è prendersi cura dei soggetti a rischio prima che contraggano la malattia e curare i malati con le giuste cure.
Luca 68 1 mese fa su tio
se i vaccini coprono poco più di sei mesi è evidente che ci vorranno i richiami,
F/A-19 1 mese fa su tio
La confederazione ha talmente a cuore la nostra salute che per le festività di Pasqua ha fermato le vaccinazioni, complimenti. Hanno intenzione di farsi anche qualche ponte?
pillola rossa 1 mese fa su tio
I numeri di oggi: nuovi casi, ospedalizzati, dimessi, morti, risorti
Ro 1 mese fa su tio
Ma d’altronde se si fermano le vaccinazioni per la Pasqua ..... . Sono sempre stato con il consiglio federale ma ora assolutamente NO ! Se ci si mette anche Berna a essere irresponsabile siamo in guai grossi. Stessa situazione anche in Europa a parte la Gran Bretagna. Parei che non si voglia uscire da questa grave situazione. Che succede ? Mancano i vacccini ? Su questo non ci piove, d’altronde i brevetti sono più importanti che la vita della gente. Ecco dove siamo giunti. Da esserne orgogliosi, eh sì !, Astrazeneca = trombosi anche se rari, ma se tocca a te ? Che il problema sia poi con le aperture a macchia di leopardo ? Probabile. Solo che andando avanti con questa situazione si porto ai limiti la pazienza della popolazione. Non bloccando le vaccinazioni la gente rimarrebbe un po’ più tranquilla anche psicologicamente ma pare non ci si renda conto ai piani alti. Mah ! Giusto o sbagliato che sia.
Thomseb 1 mese fa su tio
E vai!!!
gmogi 1 mese fa su tio
Se l’UE ve lo permette....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
L'iniziativa sui pesticidi mette a rischio la sicurezza alimentare?
La portavoce Natalie Favre respinge le argomentazioni: «Tutti i mezzi consentiti nel biologico rimangono tali»
SVIZZERA
6 ore
Il cocktail anti-Covid è arrivato in Svizzera (anche in Ticino)
Sono state consegnate le 3'000 dosi ordinate dalla Confederazione
SCIAFFUSA
8 ore
Sola sull'autobus a 4 anni, la polizia la riporta a casa
La bambina ha abbandonato la propria scuola dell'infanzia senza attendere l'arrivo del papà.
GRIGIONI
11 ore
Brienz scivola sempre più giù
Il paesino si sta spostando verso il basso di 1,6 metri all'anno. Un ritmo mai registrato da inizio delle misurazioni.
BERNA
11 ore
Variante indiana: inglesi a rischio quarantena
Nel Regno Unito la revoca delle misure anti Covid è messa a repentaglio della nuova mutazione.
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera altri 2650 casi nel weekend
Sono 8 i decessi confermati in laboratorio. I dati dell'UFSP
FOTO
ZURIGO
14 ore
Sgombero forzato, prima spara e poi si toglie la vita
Uno sfratto è finito in tragedia questa mattina nel settimo distretto della Città di Zurigo.
SVIZZERA
15 ore
Morta nel Reno per colpa di una mail
Accusa di omicidio colposo per l'organizzatore dell'immersione costata la vita a una sub 29enne
FOTO
TURGOVIA
16 ore
Stalla distrutta, ma i cavalli sono in salvo
Nell'incendio di questa notte ad Andwil nessuno è rimasto ferito e anche gli animali - una dozzina - sono stati salvati.
BERNA
17 ore
Covid, parte la campagna #iomifacciovaccinare
Il concetto che vuole passare con l'iniziativa dell'UFSP è che immunizzarsi aiutera a tornare alla normalità.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile