Keystone
SVIZZERA
04.04.21 - 12:150
Aggiornamento : 18:06

L'Ue toglie alla Svizzera l'accesso privilegiato ai vaccini

È il risultato di una guerra vaccinale tra Ue e Regno Unito. In futuro sarà necessario un permesso (non scontato)

BERNA - Anche la Svizzera è finita nella lista dei Paesi che dovranno richiedere un permesso per poter importare i vaccini dagli Stati dell'Ue. La decisione è stata presa dall'Unione europea, come riporta il SonntagsBlick. 

E il permesso, stando all'articolo, non sembra essere scontato: tra i motivi che potranno indurre l'Ue a bloccare l'esportazione c'è anche una clausola che si riferisce al tasso di vaccinazione: se quest'ultimo risulta nettamente più alto nel paese di destinazione dei vaccini rispetto ai Paesi membri, allora l'Ue potrà rifiutarsi di dare l'ok alla fornitura. Insomma, se la strategia di vaccinazione svizzera dovesse avere successo (o almeno più successo degli Stati membri dell'Ue), allora il nostro paese potrebbe vedersi limitare l'accesso ai vaccini. 

Il caos nasce dalla guerra vaccinale con il Regno Unito: poiché AstraZeneca ha già consegnato grandi quantità di vaccino al Regno Unito, ma ha trattato diversamente l'Ue, la presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha deciso di prendere provvedimenti. 

Sebbene la decisione non sia stata presa direttamente contro la Svizzera, le ripercussioni potrebbero essere pesanti. Per questo la segretaria di Stato Livia Leu ha incontrato recentemente l'ambasciatore Ue Petros Mavromichalis. La Svizzera ha chiesto di essere tolta dalla lista dei paesi che devono richiedere un permesso. «Se necessario, la Svizzera interverrà interfacciandosi direttamente con i singoli Stati membri, per garantire che non ci siano ritardi nell'approvvigionamento» ha dichiarato la Seco. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
5 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
8 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
9 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
10 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
10 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
12 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
12 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
12 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
13 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile