Deposit
SVIZZERA
03.04.21 - 06:000

Parità tra i sessi, la Svizzera entra nella top 10

Il World Economic Forum ha stilato una classifica su 156 nazioni

Il nostro Paese fa una bella figura per alcuni aspetti. Per altri un po’ meno

BERNA - La Svizzera si classifica decima su 156 nell’indice della parità tra i sessi del World Economic Forum (WEF). Lo scrive il WEF nell’ultima versione del suo Rapporto sul divario tra i sessi, pubblicato lo scorso martedì. È la prima volta che la Svizzera entra nella top ten di questa graduatoria. Lo scorso anno si era piazzata diciottesima. 

Più donne in Parlamento - Stando ai risultati relativi all'anno 2020 raccolti dal WEF, la Svizzera è finora riuscita a eliminare il 79,8% della sua disparità uomo-donna. In confronto allo scorso anno si registra un miglioramento di 1,9 punti percentuali, dovuto soprattutto a dei cambiamenti avvenuti a livello politico. Nell’ultimo anno la quota di donne nel Parlamento svizzero è infatti aumentata in maniera sostanziale.

Ancora poche dirigenti - Per quel che riguarda invece l’emancipazione economica delle donne, la Svizzera presenta ancora delle arretratezze: si classifica al 39esimo posto, dietro a nazioni come Portogallo (38) o Albania (35). Questo risultato si spiega soprattutto per il basso numero di donne in posizioni dirigenziali e l’alta percentuale di donne che lavorano a tempo parziale. La brevità del congedo maternità svizzero e la recentissima introduzione del congedo paternità esercitano poi un ulteriore impatto negativo sulla graduatoria. 

Bene formazione e sanità - Secondo il rapporto del WEF, la Svizzera presenterebbe inoltre delle lacune in materia di parità tra uomo e donna nell’ambito della formazione e della sanità. In questi casi ci sono però delle differenze minori tra paese e paese. Per la sanità, ad esempio, 29 nazioni si spartiscono il primo posto a pari merito. «La disparità tra i sessi nella formazione e nella sanità sono quasi sparite», scrivono gli autori dello studio.  

La lunga attesa - In termini globali, rispetto all’anno scorso si è però fatto un passo indietro. Soprattutto nei grandi Paesi, l’uguaglianza tra sessi è stata promossa in maniera meno incisiva. Continuando di questo passo, secondo il World Economic Forum ci vorranno più di 135 anni prima che si raggiunga l’uguaglianza tra i sessi a livello mondiale. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / THAILANDIA
5 ore
Niente dosi elvetiche per la “quinta Svizzera” (per ora)
La Confederazione ha le mani legate: i contratti prevedono l'impiego delle dosi entro i confini nazionali
FOTO
ZURIGO
9 ore
Attivisti a Zurigo: 83 fermi e alcuni manifestanti soccorsi
Il bilancio del sit-in che ha avuto luogo oggi nel centro finanziario, all'ingresso di alcune banche
VAUD
9 ore
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
11 ore
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
12 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
12 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
13 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
14 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
16 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
17 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile