Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
02.04.21 - 17:430

La scorsa settimana la prima vittima tra i 10 e i 19 anni

Non vengono forniti ulteriori dettagli sul rapporto della situazione epidemiologica dell'UFSP

I dati confermano pure che le fasce d’età tra i 10 e i 29 anni sono quelle maggiormente colpite dalla "variante inglese".

BERNA - Nella settimana tra il 22 e il 28 marzo è stato registrato un decesso nella fascia d’età 10-19 anni. Il primo in Svizzera. È quanto emerge dal Rapporto sulla situazione epidemiologica in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein diffuso ieri dall'Ufficio federale della sanità pubblica (in allegato). In 11 cantoni la scorsa settimana non sono stati però registrati decessi. E questa è una buona notizia.

La fotografia dell'UFSP sull'andamento della pandemia conferma quanto detto settimanalmente nelle conferenze stampa: la "variante inglese" è più appiccicosa e circola di più tra i giovani. In rapporto all’intera popolazione, le fasce d’età tra i 10 e i 29 anni sono state quelle maggiormente colpite la scorsa settimana, ciascuna con oltre 200 casi alla settimana per 100'000 abitanti. 

Una situazione confermata questa mattina dal medico cantonale ticinese, Giorgio Merlani: «La variante britannica è più pericolosa. E le persone più giovani che fanno la malattia possono fare un decorso più grave. Questo si osserva nelle ospedalizzazioni. In questa terza ondata il numero delle persone in terapia intensiva aumenterà».

A livello regionale, il Ticino la scorsa settimana è apparso il cantone tra quelli con l'incidenza più alta. Secondo la tabella dell'UFSP, sono stati segnalati 176,1 nuovi casi su 100'000 abitanti. Solo Uri (297), Ginevra (223) e Vaud (183,2) presentano valori maggiori. Sotto il 100 ci sono solo Sciaffusa (99,6), Appenzello interno (99,2) e Glarona (61,6).

Le gaffe dell'UFSP

A fine aprile 2020 tra le vittime del coronavirus in Svizzera era comparsa una bimba. Ma si è presto scoperto che si trattava di un errore. In realtà, la defunta era una donna di 109 anni. «Quando abbiamo registrato il caso, abbiamo accidentalmente riportato il 2011 come anno di nascita, anziché il 1911», avevano spiegato dall’UFSP.

Precedentemente, la morte di un 27enne era stata conteggiata nelle statistiche dell’UFSP per diverse settimane. Si trattava dell’unica vittima di età compresa tra i 20 e i 29 anni. Ma si è scoperto che l’uomo in realtà era deceduto a 87 anni. Il medico responsabile aveva erroneamente indicato il 1992 anziché il 1932.

A metà agosto aveva fatto il giro di tutta la Svizzera la notizia di un paziente Covid-19 di età inferiore ai 30 anni deceduto nel Canton Berna. Anche in conferenza stampa si era parlato del «tragico caso». Il Canton Berna aveva poi smentito con un comunicato: si trattava di «informazione sbagliata» dovuta a una «confusione nel rapporto clinico di una persona che si trova in isolamento e non presenta sintomi gravi di Covid-19».

Sempre durante l'estate erano giunte dichiarazioni errate in merito ai luoghi dove è più probabile contrarre un'infezione da coronavirus. «Ci saranno delle conseguenze», aveva a quel punto assicurato il consigliere federale Alain Berset.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Esclusi dalla vaccinazione: «L'Ufsp ci ha abbandonati»
Gli svizzeri che vivono all'estero e non hanno un'assicurazione sanitaria non possono farsi vaccinare nel nostro Paese.
SAN GALLO
12 ore
Arrivano per spegnere l'incendio, trovano un cadavere
Un'inquilina dello stabile è riuscita a mettersi in salvo da sola, mentre una donna anziana è stata evacuata
BERNA
12 ore
Esteso a 24 mesi il diritto al lavoro ridotto
L'estensione è ammessa qualora il perdurare della pandemia e le limitazioni economiche lo giustifichino.
SVIZZERA
12 ore
Ristoranti: Berna dà l'ok a pranzi e cene anche all'interno
In vista del 31 maggio e grazie alla buona situazione epidemiologica, il Governo pone in consultazione diverse proposte.
BERNA
14 ore
Covid, altri 1539 positivi e 4 decessi
Sono 50 le persone finite in ospedale nelle ultime 24 ore a causa del virus.
VAUD
15 ore
Tallona a 100 km/h un veicolo e telefona: «Infrazione grave»
Respinto il ricorso di un uomo a cui è stata ritirata la patente per tre mesi.
VALLESE
16 ore
Spunta la pubblicità sulle tombe nel cimitero
Le famiglie dei defunti sepolti a Collombey sono scioccate.
SVIZZERA
16 ore
Figli con gravi problemi di salute, 14 settimane di congedo ai genitori
Sarà suddivisibile tra i due genitori e dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni.
BERNA 
17 ore
Giornata dell'infermiere: «Gli applausi non bastano»
Azioni in undici città contro l'esodo.
SVIZZERA
18 ore
«È giunto il momento per altre aperture»
Vista la situazione epidemiologica, per Lukas Engelberger ulteriori allentamenti sono possibili.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile