Assolto il poliziotto che ha sparato
keystone
LOSANNA
31.03.21 - 12:440
Aggiornamento : 14:00

Assolto il poliziotto che ha sparato

Lo ha fatto «per autodifesa». Il tribunale ha chiuso il caso del 27enne ucciso a Bex nel 2016

LOSANNA - I giudici del Tribunale criminale dell'est vodese hanno assolto oggi un poliziotto 52enne dall'accusa di omicidio intenzionale per la morte di Hervé, un cittadino congolese di 27 anni ucciso il 6 novembre 2016 a Bex (VD) nel corso di un intervento della polizia.

Secondo la Corte si è trattato di legittima difesa. Con la sua decisione si è così allineata a quanto richiesto dalla procura. L'agente «ha agito per autodifesa e ha fatto un uso proporzionato della sua arma da fuoco», ha detto Anne-Catherine Page, presidente del tribunale, che per l'occasione si è trasferito a Renens (VD).

L'istruttoria del Ministero pubblico è durata quattro anni. Le forze dell'ordine erano state informate attorno alle 22.00 che un individuo, apparentemente alterato, aveva forzato la porta di un appartamento, dove un uomo stava dormendo. Era entrato con in mano un coltello avvolto in un panno e aveva finto di tagliargli la gola per poi lasciare l'appartamento senza toccarlo. Due pattuglie si erano recate sul posto. Il congolese, armato con un coltello da cucina, si era messo a correre verso gli agenti nella tromba delle scale.

Dopo avergli intimato di fermarsi, quando ormai era a un metro da lui il caporale oggi a processo aveva sparato tre colpi in direzione dell'aggressore, due dei quali lo avevano colpito, al petto e alla coscia destra. Gli agenti avevano poi chiamato i soccorsi ed effettuato un massaggio cardiaco all'uomo, che però è morto sul posto a causa di una ferita ai polmoni e di un'emorragia interna. L'autopsia ha rivelato la presenza di MDMA nel sangue della vittima, una droga che può alterare lo stato di coscienza.

Secondo l'atto d'accusa quel giorno i poliziotti, che erano equipaggiati con giubbotti antiproiettile e guanti para-coltelli, non avevano usato i loro manganelli e lo spray al pepe. Inoltre, i cinque agenti intervenuti non avevano potuto comunicare tra di loro con la radio poiché era fuori servizio.

La morte del congolese aveva suscitato numerose reazioni. Diverse centinaia di persone avevano manifestato alcuni giorni dopo la sua morta a Losanna per rendere omaggio alla vittima e denunciare una "profilatura razziale" della polizia. Anche la Repubblica democratica del Congo (RDC) aveva chiesto alle autorità svizzere spiegazioni in merito all'uccisione del giovane.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
1 ora
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
2 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
5 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
14 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
15 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
16 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
17 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
19 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
21 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
21 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile