keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
SVIZZERA
27.03.21 - 09:200

Diritti delle donne: «La pandemia mette in pericolo i progressi fatti»

Le parole del consigliere federale Alain Berset alla Commissione delle Nazioni Unite

BERNA / NEW YORK - «I progressi fatti negli ultimi decenni nell'ambito dell'uguaglianza di genere e dei diritti delle donne sono messi in pericolo dall'attuale crisi sanitaria». Lo ha dichiarato il consigliere federale Alain Berset durante la 65a sessione della Commissione delle Nazioni Unite sulla condizione delle donne (CSW) che si è conclusa ieri sera a New York.

Per impedire che ciò accada, ha proseguito Berset, «dobbiamo fare affidamento sull'impegno della comunità internazionale». Il ministro dell'interno ha inoltre espresso preoccupazione sul fatto che, secondo stime dell’ONU, 47 milioni di donne nel mondo rischiano di scivolare nella povertà estrema a causa della pandemia di Covid-19.

Negoziati «particolarmente impegnativi»
In una nota, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) afferma che quest'anno i negoziati sulla dichiarazione finale della CSW sono stati «particolarmente impegnativi». Divergenze sono state espresse su temi come «la salute sessuale e riproduttiva e il rispetto dei diritti connessi, la violenza di genere, i diritti umani, le forme di famiglia e l'educazione sessuale».

Malgrado ciò, è stato possibile raggiungere una dichiarazione finale congiunta. Per il DFAE è «un grande successo».

Più in generale, prosegue il DFAE, se da un lato si osserva un movimento mondiale delle organizzazioni della società civile e dei giovani a favore dell'uguaglianza di genere, dall'altro si inaspriscono le posizioni degli Stati critici nei confronti dei diritti delle donne.

In questo contesto «la Svizzera deplora il ritiro della Turchia dalla Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul)», annunciato durante la CSW. La Confederazione, precisa il DFAE, ha partecipato attivamente all'elaborazione della Convenzione, che ha ratificato e alla quale «attribuisce una grande importanza».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Um999 6 mesi fa su tio
Non è la pandemia che mette in pericolo i progressi sui diritti delle donne, ma le azioni intrapresi dal governo contro la pandemia... mettiamo per favore i buoi davanti al carro. Bravi sti politici nell’interpretare i fatti.
pillola rossa 6 mesi fa su tio
Ridi cul
gigipippa 6 mesi fa su tio
Purtroppo è vero, quando ti ritrovi con un capo macho e bullista a farne le spese è la donna cinquantenne, rimpiazzata con la giovane ventenne. Non sono una vittima, solamente un testimone.
Tato50 6 mesi fa su tio
Non ho nulla contro le donne, anzi, ma in questo momento non dovresti occuparti d'altro, visto che quel poco che hai fatto lo hai fatto pure male ???
ceresade36@gmail.com 6 mesi fa su tio
????? Perche ??
seo56 6 mesi fa su tio
Ma va!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
15 min
Coronavirus in Svizzera: altri 1'502 contagi e quindici decessi in ventiquattro ore
Per 59 persone si è reso necessario un ricovero. Nelle cure intense il 23,9% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
53 min
Lotteria pro vaccino, 33enne premiata con diecimila franchi
Olivia, una 33enne zurighese, si è portata a casa una vincita di 10mila franchi.
SVIZZERA / CANTONE
1 ora
Donne incinte assalite dai dubbi: «Vaccino sì o no?»
Berna consiglia il vaccino a tutte le donne in dolce attesa a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza.
ZURIGO
3 ore
Violento frontale, in gravi condizioni entrambi i conducenti
Per motivi ancora da chiarire, il giovane ha invaso la corsia opposta.
FOTO
BERNA
3 ore
Ad Aegerten è spuntata un'anfora di duemila anni
La scoperta risale alla scorsa primavera. Il contenitore era impiegato per il trasporto di olio d'oliva
ZURIGO
3 ore
Certificato Covid, qui anche per tagliarsi i capelli
«Lavoriamo talmente vicino al cliente che un'eccezione non ha senso», così il gerente del salone, Pedro Sanchez.
SVIZZERA
5 ore
Quarantena senza salario per i non vaccinati? «Sì, ma...»
In Germania il provvedimento scatterà il prossimo 1. novembre. Ecco cosa ne pensano i politici del nostro paese
BERNA
6 ore
Come Mitholz si prepara a dire addio all'ex deposito di munizioni
Chi abita nelle vicinanze dell'impianto dovrà trasferirsi in un luogo sicuro
SONDAGGIO TAMEDIA
7 ore
Tutti alle urne: come avete votato?
Domenica saremo chiamati a esprimerci sul Matrimonio per tutti e sull'Iniziativa 99%. Partecipate al nostro sondaggio
FOTO
LUCERNA
16 ore
Niente manifestazione a Willisau
60 persone sono state controllate dalla polizia e poi allontanate
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile