Tamedia
Attualità
24.03.21 - 15:540

Un focolaio “britannico” nell'esercito

A Spiez sono risultati positivi 59 militari. L'intera scuola di difesa è stata isolata

BERNA - A Spiez, nel canton Berna, 59 militari sono risultati positivi alla variante inglese del coronavirus e altri 87 sono ora stati posti in quarantena. Visto l'elevato numero di casi, l'intera scuola è stata isolata.

Nessuno dei contagiati presenta un decorso grave, indica in una nota odierna Aggruppamento Difesa, che rappresenta la colonna portante dell'Esercito svizzero a livello di pianificazione, condotta e amministrazione.

Il focolaio si è verificato presso la scuola di difesa NBC 77, ovvero dove vengono istruiti reclute e soldati nell'ambito della difesa nucleare, biologica e chimica (NBC). Attualmente, lo svolgimento dell'istruzione è temporaneamente sospeso, indica il comunicato, precisando che la scuola conta in totale circa 200 militari.

Le reclute vengono sottoposte sistematicamente al test del coronavirus prima di ogni congedo generale, allo scopo d'impedire un'eventuale propagazione del virus al contesto civile. La scorsa settimana, alla scuola di difesa NBC 77, sono risultate positive 20 persone. È stato dunque negato il congedo del fine settimana e i militari sono stati nuovamente sottoposti al test la settimana seguente. Ciò, sottolinea Aggruppamento Difesa, ha permesso d'individuare altre persone - in totale 59 - infette.

Sinora sono emersi esclusivamente casi di variante inglese, «circostanza che potrebbe aver favorito la diffusione del virus». L'esercito dovrà ora chiarire le cause di una diffusione di tale portata all'interno della scuola, verificando anche il piano di protezione e la relativa messa in atto. Oltre a ciò, è prevista anche una valutazione costante della situazione, comprendente anche frequenti test a intervalli brevi, conclude Aggruppamento Difesa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
27 min
Un documento falso per aggirare l'obbligo di certificato Covid
Al momento su Telegram c'è un florido mercato di attestati fasi. Ma chi viene scoperto, è punibile
SVIZZERA
1 ora
In piazza per la giustizia climatica anche in Svizzera
Migliaia di giovani hanno partecipato alle manifestazioni di Fridays For Future
ZUGO
2 ore
Rifiuti in fiamme a causa delle batterie ricaricabili
L'incendio si è verificato a bordo di un camion della spazzatura a Zugo
SVIZZERA
4 ore
Vaccinazione: 10 milioni di dosi, 7'571 casi con effetti collaterali
Swissmedic ribadisce che le notifiche sinora analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei preparati
SVIZZERA
4 ore
Test Covid: esito negativo per molti
Chi chiedeva tamponi gratuiti per tutti è rimasto deluso, ma anche chi li voleva a pagamento non è soddisfatto.
SVIZZERA
6 ore
Paesi a rischio, anche Albania e Serbia sulla lista nera
Dentro anche Armenia, Azerbaigian, Brunei e Giappone. Fuori invece l'Uruguay.
SVIZZERA
6 ore
Test gratuiti solo per chi attende la seconda dose
Questa è la proposta emersa dall'odierna seduta di Consiglio federale che verrà ora messa in consultazione.
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 1'502 contagi e quindici decessi in ventiquattro ore
Per 59 persone si è reso necessario un ricovero. Nelle cure intense il 23,9% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
7 ore
Lotteria pro vaccino, 33enne premiata con diecimila franchi
Olivia, una 33enne zurighese, si è portata a casa una vincita di 10mila franchi.
SVIZZERA / CANTONE
7 ore
Donne incinte assalite dai dubbi: «Vaccino sì o no?»
Berna consiglia il vaccino a tutte le donne in dolce attesa a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile