Immobili
Veicoli
Keystone
La presidente della CFR Martine Brunschwig Graf
SVIZZERA
21.03.21 - 12:160

Il capro espiatorio, fenomeno ricorrente in tempi di crisi

La Commissione contro il razzismo esprime preoccupazione per le teorie complottiste dovute alla pandemia

BERNA - La Commissione federale contro il razzismo (CFR) è preoccupata per l'aumento delle ostilità e dell'intolleranza nell'ambito dell'epidemia di coronavirus e lancia un appello a combattere la caccia ai capri espiatori colpevoli di tutti i mali.

Questa ricerca si traduce in una valanga di "fake news" e teorie del complotto, scrive la CFR sul suo sito internet in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale che ricorre oggi.

«È un fenomeno storico ricorrente: in ogni contesto caratterizzato dall'incertezza, come lo scoppio di una pandemia, prendono piede rapidamente la stigmatizzazione, la discriminazione e la caccia ai capri espiatori». La crisi causata dal coronavirus non fa eccezione ed è «accompagnata da un'ondata d'odio, pregiudizi razzisti e discorsi d'esclusione alimentata dalle dicerie e dalla disinformazione. I social media e Internet ne traboccano, con la conseguenza di fragilizzare la democrazia e minare la coesione sociale», afferma la CFR.

La pandemia ha anche contribuito a dare spazio a numerose teorie cospirazioniste, alcune delle quali troppo assurde per essere pericolose, ma altre decisamente inquietanti. È il caso delle teorie del complotto d'ispirazione antisemita: «Il forte aumento dei commenti fondati su queste teorie rilevato quest'anno dai rapporti sull'antisemitismo - rileva la Commissione - è dovuto soprattutto alla crisi del coronavirus. Un riscontro che mostra chiaramente che in Svizzera come altrove l'antisemitismo è latente e basta una crisi per risvegliarlo».

La CFR è preoccupata da queste manifestazioni di ostilità e d'intolleranza che fanno sempre più proseliti tra la popolazione e negli ambienti politici e costituiscono un terreno fertile per gli eccessi e il non rispetto delle persone. Si oppone pertanto con forza ad ogni discorso d'odio, quali che ne siano i motivi e i bersagli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
2 ore
Con il riscaldamento globale «seracchi sempre più instabili»
L'esperto: «Proprio perché i pericoli sono diventati più frequenti, molte vie alpinistiche vengono scartate»
FOTO
VALLESE
5 ore
Due morti e nove feriti sul massiccio del Grand Combin
È il bilancio dell'incidente che si è verificato questa mattina in Vallese
SAN GALLO
6 ore
Trovato morto un base jumper
Sono diverse le domande ancora senza risposta: era con qualcuno? Perché è precipitato?
VALLESE
8 ore
Alpinisti travolti dai ghiacci sul Grand Combin, ci sono vittime
Degli alpinisti sono stati sorpresi dalla caduta di seracchi questa mattina in Vallese
SVIZZERA
9 ore
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso dell'oligarca
Gennady Timchenko aveva sporto denuncia per il sequestro di conti bancari di cui è beneficiario
SVIZZERA
9 ore
No a una task force per bloccare i patrimoni russi
Secondo il Consiglio federale, l'attuale sistema funziona
SVIZZERA
12 ore
Ecco le firme contro l'acquisto degli F-35
L'alleanza "Stop F-35" fa sapere di aver raccolto le 100'000 sottoscrizioni necessarie per la sua iniziativa
SVIZZERA
22 ore
Vaiolo delle scimmie: terzo caso in Svizzera
Lo ha indicato l'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
22 ore
Pipistrelli, ratti, scimmie e... cammelli: cosa dobbiamo aspettarci dalle zoonosi del futuro
Ce lo spiega l'epidemiologo dell'Uni di Berna Christian Althaus: «Animali che contagiano l'uomo? Non è una novità»
FOTO
SOLETTA
1 gior
Colpita da una pianta a bordo fiume, grave una donna
L'incidente è avvenuto poco prima di mezzogiorno a Olten, sulle rive dell'Aare.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile