Immobili
Veicoli
Keystone
BASILEA CAMPAGNA
20.03.21 - 13:410
Aggiornamento : 19:26

Circa 8'000 persone in marcia contro le misure restrittive

La protesta, autorizzata, è stata organizzata tra la stazione e una scuola di Liestal.

"La vaccinazione uccide" o "No ai test di massa" erano alcune delle frasi scritte sui cartelli impugnati dai manifestanti.

LIESTAL - Circa 8'000 persone si sono riunite oggi a Liestal, capoluogo di Basilea Campagna, per manifestare la loro opposizione alle misure di lotta contro la diffusione del coronavirus. Gli organizzatori hanno parlato di 10'000 partecipanti, la polizia di 6'000-7'000.

All'ordine del giorno c'era una marcia di protesta tra la stazione e una scuola al margine della città. La stragrande maggioranza dei dimostranti non ha indossato maschere protettive malgrado le richieste in tal senso della polizia attraverso gli altoparlanti, ha constatato un corrispondente di Keystone-ATS sul posto.

Un portavoce delle forze dell'ordine ha indicato che la polizia non è intervenuta per il mancato rispetto della misura di igiene: ha preferito concentrare i propri sforzi per garantire uno svolgimento della manifestazione nella calma.

Nel corso della manifestazione, una persona è stata leggermente ferita in un'aggressione ed è stata portata in ospedale per un controllo, ha aggiunto il portavoce della polizia. Non ha voluto fornire ulteriori informazioni sulle circostanze esatte dell'accaduto. Tuttavia, dodici persone che hanno cercato di disturbare la manifestazione sono state temporaneamente fermate dalla forze dell'ordine e portate a un posto di polizia.

La gente portava cartelli con scritte come "La vaccinazione uccide" o "No ai test di massa". La manifestazione, autorizzata, è stata promossa dall'associazione Stiller Protest (protesta silenziosa) che nelle scorse settimane ha già organizzato raduni simili in varie località, tra cui Coira.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
13 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
14 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
16 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
18 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
18 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
19 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
20 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
22 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
23 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
23 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile