Immobili
Veicoli
tipress
GRIGIONI
18.03.21 - 10:450
Aggiornamento : 11:52

Bilancio in buona forma nonostante la pandemia

Registrata una entrata straordinaria di tasse superiore a quanto preventivato.

Il bilancio cantonale presenta un'entrata complessiva di poco meno di 2,5 miliardi di franchi e si trova in una posizione favorevole per far fronte alla situazione attuale.

COIRA - Malgrado un onere supplementare di 60 milioni di franchi, dovuto alla pandemia, nel 2020 il Cantone dei Grigioni ha ottenuto un buon risultato contabile. L'importo positivo di 81,9 milioni supera quello dell'anno precedente di quasi 30 milioni di franchi.

Se da una parte l'anno scorso il Cantone dei Grigioni ha speso molto meno del previsto, dall'altra parte si osserva una entrata straordinaria di tasse superiore a quanto preventivato. Inoltre, sul fronte delle entrate, nell'anno in rassegna l'ammontare degli utili distribuiti dalla Banca nazionale svizzera (BNS) al cantone è stato di ben 62 milioni di franchi, mentre il "dividendo dell'anniversario" della Banca Cantonale Grigione ha fruttato 12 milioni di franchi.

Come scrive oggi il Governo retico, il bilancio cantonale presenta un'entrata complessiva di poco meno di 2,5 miliardi di franchi e si trova in una posizione favorevole per far fronte alla situazione attuale legata alla pandemia da covid 19 e alle sfide future.

Dopo la contabilizzazione degli utili, il capitale proprio del Cantone dei Grigioni ammonta a 2,6 miliardi di franchi. Di questi, 552 milioni sono liberamente disponibili. I restanti 2,1 miliardi sono immobilizzati sotto forma di beni amministrativi, beni finanziari, finanziamenti speciali e prefinanziamenti.

La buona situazione finanziaria si riflette nel conto degli investimenti. Il cantone ha potuto finanziare 200 milioni di franchi netti interamente tramite risorse proprie. Il grado di autofinanziamento è del 135%.

La pandemia incide sulle tasse del 2021 - Oggi a Coira il direttore delle finanze Christian Rathgeb (PLD) ha presentato alla stampa un «risultato complessivo molto piacevole». L'onere causato dalla pandemia incide con un importo di 60 milioni di franchi e comprende 19 crediti supplementari.

Nel 2020 la pandemia non ha ancora avuto un impatto sulle entrate fiscali del cantone. La situazione cambierà però nell'anno in corso e nel bilancio 2021 è stato contabilizzato un deficit di 50 milioni di franchi. Inoltre, gli attuali crediti supplementari dovuti alle misure contro la pandemia hanno già raggiunto il livello record di 75 milioni di franchi netti.

Un raggio di speranza per tutti i cantoni dovrebbe essere garantito dalla distribuzione dell'utile della Banca nazionale svizzera (BPS) che nel 2021 ammonterà a sei miliardi di franchi. Per il Cantone dei Grigioni ciò corrisponde a 92 milioni di franchi, 30 milioni in più di quanto preventivato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
42 min
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
2 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
4 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
4 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
SVIZZERA
7 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
9 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
10 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
11 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
11 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile