20min/Michael Scherrer
SVIZZERA
15.03.21 - 12:050
Aggiornamento : 14:01

In ufficio nonostante l'obbligo di telelavoro

Il provvedimento avrebbe portato solo a un leggero aumento degli occupati attivi da casa

Anche la mobilità non è calata in maniera rilevante. L'esperto: «Dipende pure dal fatto che rispetto alla scorsa primavera sono molti di più i settori aperti»

Fonte 20 Minuten / Pascal Michel
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - L'obbligo di telelavoro è scattato lo scorso 18 gennaio per tutte quelle attività in cui è attuabile «senza un onere sproporzionato». È quanto aveva deciso il Consiglio federale, quale ulteriore misura nella lotta contro il coronavirus. Ma sembra che con tale obbligo, per molti lavoratori sia cambiato poco o nulla.

Secondo quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di Comparis condotto durante il mese di febbraio, soltanto il 50,9% degli occupati lavora da casa più di una mezza giornata alla settimana. Si tratta di un aumento di poco inferiore al 9% rispetto al 2019 (allora era il 42,2%). Mentre le persone che fanno telelavoro almeno per la metà del loro tempo di lavoro sono aumentate del 16% (37,3 rispetto al 21,4%).

Per gli esperti di Comparis, con il recente introduzione dell'obbligo non c'è stato nessun boom del telelavoro. «Sono ancora molti coloro che fanno i pendolari» afferma Frédéric Papp, esperto immobiliare di Comparis. Lo si evince anche dal Monitoring Covid-19 sulla mobilità, che mostra come rispetto al lockdown della scorsa primavera ora sono di più i chilometri percorsi per motivi professionali. «Questo dipende anche dal fatto che molti più settori sono aperti».

Anche il livello d'istruzione e il salario fanno la loro parte. Le persone che attualmente lavorano al 90 o al 100% da casa sono quelle con una formazione più elevata. Uno scenario simile si presenta anche tra coloro la cui economia domestica guadagna più di 8'000 franchi al mese.

Il 45,9% degli occupati, come rileva ancora il sondaggio Comparis, non lavora da casa. Una percentuale, questa, soltanto di poco più bassa rispetto a prima della pandemia, quando era pari al 51,6%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
56 min
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
1 ora
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
4 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
13 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
14 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
15 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
17 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
18 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
20 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
21 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile