20MIn - Fam. Arnold
+4
SVIZZERA / AFRICA
14.03.21 - 23:550

Da Berna alla Casamance, il Covid-19 diventa opportunità

Erano in Africa per un viaggio quando è scoppiata la pandemia. Ormai bloccati, hanno deciso di stabilirsi lì

La famiglia Arnold ora ha una nuova vita e ha deciso di vivere lì i prossimi anni.

Fonte 20 Minuten / Lara Hofer
elaborata da Jenny Covelli
Giornalista

DIANNAH - Da Berna per un viaggio in Costa d'Avorio con il camper. Era questo l'obiettivo originale della famiglia Arnold, quando è partita a dicembre 2019. Stefan (48 anni), Christelle (33) e Amira (5) hanno invece finito per costruirsi una nuova vita in Senegal, nella parte bassa della Casamance. 

È dal 2016 che la famiglia vallesana si reca in Africa per dei viaggi. Lei è originaria della Costa d'Avorio e tutti e tre hanno il doppio passaporto. Amano passare in Svizzera l'estate e nel continente africano l'inverno. Stefan lavora come web designer da indipendente ed è quindi molto libero. Ma nell'ultimo viaggio qualcosa è cambiato. Mentre si trovavano nel sud del Senegal sono stati informati che da lì a tre giorni le frontiere sarebbero state chiuse (era marzo 2020). Erano bloccati lì.

La famiglia Arnold ha quindi deciso di fermarsi, piazzandosi con il camper nella zona di un hotel abbandonato. Ma non è stato facile. C'era molta confusione in merito alla pandemia. E tanta diffidenza nei confronti di Stefan, perché agli occhi della popolazione locale "era l'uomo bianco a portare il virus". La situazione è pian piano migliorata e si è stabilizzata. Stefan, Christelle e Amira hanno fatto amicizia con la gente del posto. 

Considerato che un ritorno in Svizzera a breve è diventato sempre più improbabile, gli Arnold hanno iniziato a guardare la situazione da un'altra prospettiva. E hanno deciso di acquistare una proprietà. «La prima cosa che abbiamo fatto è stata costruire un pozzo - racconta il capofamiglia -. Abbiamo portato l'elettricità. Realizzato la strada. E, infine, costruito la nostra nuova casa».

Non sanno cosa riserverà loro il futuro. Ma per il momento hanno intenzione di passare qualche anno in Casamance. Dove stanno realizzando un sogno. Stefan prosegue nella sua attività online, Christelle (cuoca con diploma federale) fa in modo che nella loro grande proprietà (all'incirca estesa come due campi da calcio) non manchi nulla, Amira inizierà a breve una scuola privata. «Abbiamo deciso di prendere questa situazione come un regalo - conclude Stefan -. Senza il Covid non avremmo mai trovato il nostro paradiso, Karama Bolong».

20MIn - Fam. Arnold
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
2 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
5 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
5 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
6 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
6 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
7 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
8 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
9 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
12 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile