Ospedale universitario di Zurigo (immagine illustrativa)
SVIZZERA
10.03.21 - 12:000

Trapianto rifiutato? Decisione da rivedere

Il TAF ha rimandato all'ospedale universitario di Zurigo il dossier relativo a un giovane che necessità di nuovi polmoni

ZURIGO - L'ospedale Universitario di Zurigo (USZ) deve occuparsi nuovamente del caso di un trapianto di polmoni rifiutato a un giovane paziente. Secondo il Tribunale amministrativo federale (TAF) non sono stati presi in considerazione tutti i fattori.

Il paziente, nato nel 2001, ha sempre sofferto di una grave ipertensione polmonare. Nel 2010 è stato sottoposto a un trapianto. Dopo l'intervento e altre complicazioni, ha subito una paralisi delle gambe, ma è rimasto attivo praticando sport per disabili.

Nel maggio 2018 sono apparsi sintomi di un rigetto cronico del nuovo organo. L'USZ ha valutato un nuovo trapianto, ma è stato concluso che i diversi problemi di salute del paziente sarebbero stati un rischio troppo grande da affrontare. Il giovane è stato quindi mandato in una clinica di riabilitazione, per migliorare il suo quadro generale.

In questa clinica si sono registrati notevoli progressi e il ragazzo è riuscito a camminare per 720 metri con un sostegno, quando al suo arrivo non riusciva nemmeno ad alzarsi. Nonostante questo, i medici dell'ospedale zurighese si sono rifiutati di mettere il paziente sulla lista per il nuovo trapianto. La scelta è stata motivata con una deformazione della cassa toracica e l'eccessiva magrezza del ragazzo, considerato sottopeso, oltre che con una debolezza muscolare.

In una sentenza pubblicata oggi dal TAF, i giudici sostengono però che non esistono criteri fissi per l'inserimento o l'esclusione da una lista di trapianti. Secondo la Corte di San Gallo, gli esperti hanno valutato l'intervento come difficile ma fattibile, e la deformazione della cassa toracica non è una controindicazione assoluta.

Oltre a questo, durante la riabilitazione il giovane ha migliorato notevolmente la sua mobilità e il suo stato di salute generale. Un fatto che contraddice le previsioni degli esperti zurighesi, che non si aspettavano miglioramenti rilevanti. Per questo, i giudici hanno deciso che l'USZ deve occuparsi nuovamente del dossier.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVITTO
1 ora
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
7 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
9 ore
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
SVIZZERA
10 ore
Nuove Covid-restrizioni a Neuchâtel e San Gallo
Nel cantone romando scatta l'obbligo di mascherina in musei, cinema e chiese. Fortemente raccomandato il telelavoro.
SVIZZERA
11 ore
Licenziati cinque militari no-vax
Facevano parte del Comando forze speciali e senza vaccino non avrebbero potuto effettuare missioni all'estero.
FOTO
ARGOVIA
11 ore
Con il 2.6 per mille combina un disastro
Ieri sera a Mellingen, una 37enne si è messa alla guida della sua automobile completamente ubriaca. Pessima idea.
SVIZZERA
13 ore
La selezione dei pazienti? «È eticamente devastante»
Con le terapie intensive che si riempiono presto i medici dovranno di nuovo effettuare il tanto temuto "triage".
SVIZZERA
16 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
1 gior
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
1 gior
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile