deposit
SVIZZERA
02.03.21 - 20:530

Anziani: più problemi di salute mentale a causa del Covid

Il centro svizzero-tedesco per i reclami della terza età lo scorso anno è stato contattato 697.

Nel 2020 i dossier trattati erano stati solo 582. I casi che riguardano i problemi psichici (primo posto) hanno superato quelli legati alle difficoltà finanziarie.

BERNA - Il centro svizzero-tedesco per i reclami della terza età (Unabhängige Beschwerdestelle für das Alter, UBA) l'anno scorso è stato contattato 697 volte. Oltre un quarto dei casi (191) riguarda problemi psichici, spesso dovuti alla pandemia di coronavirus.

Questi ultimi hanno così superato le difficoltà finanziarie (151 casi), che negli anni passati dominavano la classifica, precisa un comunicato diffuso in serata dall'UBA. In 155 casi si è trattato di questioni di violazione dei diritti fondamentali.

Negli ultimi tre anni, il numero di dossier è aumentato del 36%, aggiunge l'ufficio indipendente per la gestione dei reclami legati alla vecchiaia. In totale nel 2020 ne ha trattati 582. Quattro quinti riguardavano situazioni di conflitto, per il 14% si trattava di violenze, mentre il 5% era costituito da richieste di chiarimento o consulenza.

In 165 casi, che concernevano i settori privato e istituzionale, le questioni erano legate al Covid-19. Nonostante l'ampia campagna d'informazione della Confederazione, agli anziani che sono ricorsi all'UBA mancavano informazioni concrete, oppure nell'abbondanza di informazioni era loro difficile filtrare ciò che stavano cercando, sottolinea il comunicato.

Per mesi ci sono state lamentele sul divieto di visita o di uscire di casa, e più tardi sul regolamento delle visite e sulle possibilità limitate nelle case di riposo e di cura. Si dovuto soprattutto fornire informazioni e consigli ai famigliari.

Durante la restrizione di movimento ci si aspettava un aumento dei casi di violenza domestica, ma nessun caso del genere è stato segnalato all'UBA durante questo periodo. L'ufficio reclami suppone quindi che qualsiasi segnalazione è stata impedita dal controllo reciproco dovuto alla presenza costante dei membri della famiglia.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
5 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
7 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
8 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
9 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
11 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
11 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
13 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
13 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
14 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile