Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
24.02.21 - 11:080

Chiesa spara a zero sul Consiglio federale

In un'intervista alle testate Tamedia lo accusa di aver introdotto una dittatura in relazione alla pandemia

«Da mesi il Governo federale decide delle nostre vite, delle nostre relazioni sociali, pronuncia divieti di lavoro»

ZURIGO - Il presidente dell'UDC Marco Chiesa spara a zero sul Consiglio federale e in un'intervista alle testate di Tamedia afferma che in relazione alla pandemia il Governo ha introdotto una dittatura.

«La Svizzera non è una dittatura con la forza, ma una dittatura per come interpreta le leggi», dichiara il consigliere agli Stati ticinese al giornalista che gli chiede se con la sua retorica l'UDC non si faccia beffe delle vere vittime delle dittature in Cina o in Arabia Saudita.

«Da mesi - afferma Chiesa - il potere assoluto nel nostro paese è esclusivamente nelle mani del Consiglio federale. Decide delle nostre vite, delle nostre relazioni sociali, pronuncia divieti di lavoro».

«Chiediamo di essere liberati da questa forma di paternalismo», prosegue il presidente UDC, ricordando che il suo partito ha lanciato assieme ai giovani liberali-radicali la petizione "Stop Lockdown" che ha raccolto 250'000 firme.

Marco Chiesa rimprovera peraltro i media di aver dipinto il consigliere federale Alain Berset, durante la prima ondata della pandemia, come «un supereroe». «Oggi sappiamo che nel dipartimento di Berset sono stati commessi errori incredibili».

Alla domanda se si senta il presidente di un partito di governo o di un partito di opposizione Chiesa risponde: «L'UDC è rappresentata in Consiglio federale, ma, proprio come gli altri partiti, non è d'accordo con tutte le sue decisioni. In tema di coronavirus abbiamo un'opinione completamente diversa dal Consiglio federale».

Il ticinese, eletto alla presidenza dell'UDC sei mesi fa, se la prende anche con il principio costituzionale della collegialità e, dopo aver consultato Internet, legge ad alta voce all'intervistatore: «Nel prendere le decisioni, il Consiglio federale ricerca il consenso e di regola evita votazioni vere e proprie».

«La Costituzione dice anche che il Consiglio federale decide in quanto autorità collegiale. I nostri due consiglieri federali si attengono a questo principio». Per questo - spiega Chiesa - Ueli Maurer e Guy Parmelin hanno partecipato alle decisioni del governo senza mai chiedere una votazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
2 ore
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
3 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
SVIZZERA
5 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
5 ore
Omicron non cede: i nuovi casi sono 37'992
Sono 138 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SAN GALLO
5 ore
Rubano un'auto, provocano un incidente e fuggono
Due dei tre presunti protagonisti dello scontro di Oberuzwil sono già stati arrestati dalla polizia.
SVIZZERA
7 ore
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
8 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
10 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
SVIZZERA
10 ore
Tre giorni di lavoro, salario pieno: ecco come prepararsi a una crisi sanitaria
È quanto propone un consulente professionale lucernese. Ma è una soluzione «troppo costosa»
SVIZZERA
13 ore
Divieto di sperimentazione sugli animali? Si rafforza il fronte dei contrari
Resta alto il consenso per l'iniziativa contro la pubblicità per il tabacco, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile