tipress
VAUD
22.02.21 - 13:460

Un vodese su quattro è immune

Ciò dovrebbe permettere di frenare la diffusione del Covid-19 ed evitare una terza ondata.

Tuttavia non è sufficiente per controllare la pandemia in modo duraturo.

LOSANNA  - Un quarto dei vodesi ha sviluppato in questo momento anticorpi contro il coronavirus. Lo mette in risalto uno studio, secondo cui la quota di immuni, rispetto ai rilevamenti precedenti, è aumentata in tutte le categorie d'età.

Il tasso è salito dal 7% del giugno scorso e dal 17% di novembre fino al 25% (il margine di errore è di tre punti percentuali) attuale, evidenziano i risultati preliminari ottenuti da Unisanté, il centro universitario di medicina generale e sanità pubblica a Losanna, e comunicati oggi. Ciò dovrebbe permettere di frenare la diffusione del Covid-19 ed evitare una terza ondata, pur se non è sufficiente per controllare la pandemia in modo duraturo.

Lo studio SérocoViD fa parte del programma nazionale di ricerca Corona Immunitas. È condotto dal maggio 2020 da Unisanté su campioni rappresentativi della popolazione vodese, estratti a sorte. L'ultima analisi ha coinvolto oltre 1000 persone dai 15 anni in su.

Misurando il tasso di anticorpi presenti nel sangue, questi lavori permettono di stimare la proporzione di cittadini che hanno sviluppato difese immunitarie contro il morbo. Ciò si verifica dopo essere stati contagiati oppure vaccinati. La ricerca punta anche a capire come il virus si trasmette fra la gente.

Il tasso di infezione naturale degli adulti fra i 20 e i 40 anni (27%) ora è solo leggermente superiore a quello registrato tra gli adolescenti (25%), mentre gli over 65 sono al 18%. Stando alla nota, ciò è dovuto probabilmente ai maggiori contatti fra generazioni avvenuti durante la seconda ondata, in particolare nel corso delle festività di fine anno.

Per gli autori dello studio, tale parziale immunizzazione, unita al programma di vaccinazione, dovrebbe permettere di impedire una terza ondata. Non vi è però da illudersi: da sola non può bastare per mettere una volta per tutte la museruola al coronavirus. Somministrare dosi di vaccini in maniera estesa rimane indispensabile per raggiungere questo obiettivo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
TURGOVIA
58 min
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
ZURIGO
10 ore
Incendio in appartamento, un morto
È successo oggi pomeriggio sulla Manessestrasse
SVIZZERA
12 ore
«Ecco cosa succede quando Maurer gioca a fare Trump»
Il Presidente dei Verdi, Balthasar Glättli, attacca Ueli Maurer. Ma c'è anche chi lo difende
SVIZZERA
13 ore
Un detective per Berset
La Procura federale vuole vederci chiaro sul tentativo di estorsione da parte di una donna
SVIZZERA
15 ore
Incidente aereo a St.Moritz: ex capo squadriglia assolto
La sentenza è stata emessa dal Tribunale militare 2: il comportamento dell'uomo non sarebbe stato la causa dell'accaduto
SVIZZERA
15 ore
Alla frontiera con test o certificato: le risposte ai principali dubbi
A partire da lunedì 20 settembre, al confine varrà la regola del “doppio test” per i non vaccinati e i non guariti
GINEVRA
16 ore
Il super-evasore imbarazza Mirabaud
L'americano Robert Brockman avrebbe nascosto 1 miliardo di dollari a Ginevra
BERNA
16 ore
Incidente in piscina, muore una bambina di otto anni
È successo ieri a Bienne: la piccola è stata trovata in acqua priva di sensi. Oggi in ospedale è spirata
Svizzera
17 ore
Dodicenne muore durante la lezione di ginnastica
Solo un anno fa, un altro allievo moriva nelle stesse circostanze
SVIZZERA
18 ore
Entrata in Svizzera da lunedì solo per vaccinati, testati o guariti
Per i testati sarà inoltre necessario, tra il quarto e settimo giorno di permanenza, effettuare un secondo tampone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile